Firmato in Provincia il Protocollo d'intesa per la montagna veronese

Giornata importante oggi per la montagna veronese: nella Sala Verde del Palazzo Scaligero, il presidente della Provincia di Verona Giovanni Miozzi ha sottoscritto il protocollo d’intesa firmato con i rappresentanti degli altri due soggetti aderenti, ovvero Alessandro Bianchi, presidente Camera di Commercio di Verona e Stefano Passarini, presidente Funivia Malcesine Monte Baldo.

Erano presenti al momento della firma anche Ivan Castelletti, assessore provinciale ai Rapporti con Enti e Aziende Partecipate, Claudio Melotti, consigliere provinciale di zona, Michele Benamati, sindaco di Malcesine e Thomas Pandian, liquidatore Nuova Lessinia S.p.A.

La firma del protocollo è stata l’occasione per fare il quadro generale delle novità riguardanti la montagna veronese:

* la stagione sciistica di San Giorgio si svolgerà regolarmente, e in settimana sarà affidata la gestione degli impianti – che apriranno l’8 dicembre – a una nuova srl;

* il bilancio previsionale 2014 della Funivia Malcesine Monte Baldo è stato approvato oggi dai soci, è un documento prudenziale che prevede la riduzione di 150 mila euro di spese e un utile di esercizio 150 mila euro;

* il Piano strategico per la montagna veronese sarà pronto entro il 28 febbraio 2014. Con la firma di oggi, iniziano i lavori di un’unica cabina di regia per la valorizzazione della Lessinia e del Baldo. La Provincia, che è soggetto capofila, ha stanziato la somma di 25 mila euro per eventuali spese che dovessero servire al Piano.

“Oggi questa firma è importante ed è occasione per fare il punto della situazione della nostra montagna, che presenta situazioni le più diverse tra loro. Penso, ad esempio, alla situazione più difficile, quella dell’impianto di Prada Costabella di proprietà dei Comuni di San Zeno e Brenzone che deve affrontare i problemi tecnici e strutturali" ha affermato Miozzi, cha ha aggiunto "Per quanto riguarda, invece, gli impianti di risalita di San Giorgio siano usciti uscito dallo stallo, la stagione è salva e si aprirà l’8 dicembre. Inoltre abbiamo appena approvato il bilancio preventivo della funivia del Baldo, che vede numeri estremamente positivi e prospettive d’investimento importanti nei prossimi anni. Infine, con la firma del Protocollo, ideato lo scorso luglio, uniamo le energie in una strategia comune e iniziamo a lavorare insieme nella speranza di arrivare, tra uno o due anni, a parlare di una strategia organizzativa unica per tutto il territorio montano veronese”.

sulla stessa linea il Presidente Camera di Commercio Bianchi: “Concordo pienamente con quanto ha espresso il presidente Miozzi in merito al percorso avviato in questi mesi. Tengo a precisare che tutti gli attori coinvolti per valorizzare la montagna veronese sono fortemente determinati nel raggiungere questo obiettivo molto importante. Abbiamo appena approvato il bilancio preventivo – più che positivo – della funivia Malcesine Monte Baldo. Avere una società come questa, che ha il coraggio di investire anche nei momenti di estrema difficoltà è un bellissimo segnale. È giusto ricordare che tra il dire e il fare ci sono di mezzo le risorse e i problemi amministrativi, ma resto comunque molto fiducioso”.

“Per me oggi è una doppia soddisfazione, sia per l’approvazione del nostro bilancio preventivo da parte dei soci, sia per la firma del Protocollo da cui parte il rilancio della montagna veronese. Siamo a piena disposizione mediante l’ausilio dei nostri uffici come funivia di Malcesine” ha concluso il Presidente Funivia Malcesine Monte Baldo Passarini.

La Redazione