Fai e Comune insieme per l’area del Lazzaretto

VERONA – Una prima bozza di convenzione tra Comune di Verona e Fai (Fondo ambiente italiano) è in fase di stesura da parte dell’Assessore all’Ambiente Enrico Toffali, riguardante la riqualifica dell’area del Lazzaretto, perimetro contenuto all’interno del Parco dell’Adige.

Gli interventi previsti all’interno della convenzione, che dovrà passare ora al vaglio della Giunta comunale, prevedono un esborso di circa 250 mila euro già coperti dal Fai, ed un tempo di realizzazione completa dei lavori stimato in due anni.

I principali interventi riguarderanno la bonifica e pulizia dell’area, la realizzazione di rilievi geometrico-dimensionali, la conservazione delle specie arboree, la messa in sicurezza del tempietto e delle mura perimetrali, a cui andranno ad aggiungersi attività di promozione e raccolta fondi.

La notizia è stata data rivelata dallo stesso assessore, il quale ha dichiarato: “Dopo due anni di incontri e valutazioni siamo giunti alla formalizzazione dell’accordo con il Fai per procedere ad una vera e propria riqualificazione del Lazzaretto. La convenzione, che sarà stipulata in base alle norme contenute nel Codice dei beni culturali e del paesaggio prevede, a fronte della concessione per 18 anni dell’area, la realizzazione da parte del Fai di una serie di interventi , in parte già definiti e successivamente da programmare in collaborazione con l’Amministrazione comunale sulla base delle risorse che saranno disponibili. Al Fai spetterà inoltre la gestione ordinaria del sito e la realizzazione di orti collettivi in un’area adiacente di sua proprietà. Secondo le prime stime l’area potrebbe essere bonificata e completamente fruibile dai cittadini già nei prossimi mesi”.

Di seguito proponiamo un video realizzato dalla redazione Pantheon già interessata alla riqualifica dell’area nel 2012.

La Redazione