A Verona le Giornate FAI di Primavera

Il Fondo Ambiente Italiano propone la 26° edizione delle Giornate FAI di Primavera il 24 e il 25 marzo. Fil Rouge degli eventi del weekend organizzati dalla delegazione scaligera saranno le “Nobili famiglie veronesi tra città e campagna”. Per l’occasione saranno eccezionalmente aperti al pubblico siti e palazzi come il Palazzo Muselli di Verona, Villa Sagramoso Perez Pompei a Illasi e la chiesa di Montegodi. In programma anche un percorso naturalistico a Custoza e una biciclettata organizzata da FIAB Verona Onlus.

Tornano le Giornate FAI di Primavera che, sabato 24 e domenica 25 marzo festeggiano la loro 26° edizione. Eccezionalmente, per questo weekend, più di mille luoghi tra palazzi, monumenti e capolavori del patrimonio culturale italiano saranno aperti al pubblico che potrà visitarli.

In occasione del 70° anniversario della Costituzione, nell’ambito della campagna del Fondo Ambiente italiano rivolta a focalizzare l’attenzione sull’articolo 9 e nello specifico sul Paesaggio, la tutela del Suolo e la sensibilità sul tema Acqua, la Delegazione FAI di Verona propone un viaggio in un territorio che racchiude in sé tutti questi temi, dove il fil rouge è dato dalla presenza storica di nobili famiglie veronesi.

In particolare, a Verona, verrà eccezionalmente aperto Palazzo Muselli, in corso Cavour ,42. Palazzo Muselli rappresenta una sintesi tra le proposte che quest’anno la Delegazione FAI di Verona offre ai visitatori: nel corso della sua storia Palazzo Muselli è stato proprietà delle famiglie Marioni, Muselli, Perez e Pompei. Ha assunto le forme attuali nel 1662, ma è stato modificato anche nell’800, secondo il gusto neo-classico. Il palazzo, mai aperto al pubblico, è di proprietà della Banca d’Italia che per pochi anni l’ha utilizzato come sede durante i lavori di restauro del vicino Palazzo Portalupi. All’interno si potranno ammirare l’importante atrio d’ingresso e al piano nobile un salone affrescato da Ludovico Dorigny, un salotto decorato a stucchi e un importante camino.

A Illasi, invece, si visiterà Villa Sagramoso Perez Pompei, in via Perez Pompei, 2. Costituisce il cuore del Feudo dei Pompei istituito nel 1509 dal doge Gerolamo Priuli per Girolamo I Pompei, quale  riconoscimento per i meriti acquisiti per la presa di Mantova e per la difesa di Padova. Tutte le stanze sono affrescate: vi operarono il Balestra e la sua scuola e Giambattista Cignaroli. Il parco, tracciato nel primo ‘800 da Antonio Pompei, vasto una trentina di ettari, occupa l’intero versante del monte Tenda e lambisce a valle il palazzo e sul colle il Castello. Nel corso dell’ultima guerra (1943-1944) il parco fu organizzato a difesa e servì per lunghi mesi a parcheggio per grosse colonne di automezzi militari. Grazie all’impegno del proprietario, è tornato alla sua situazione originaria.

Un percorso naturalistico sarà proposto a Sommacampagna, nella frazione di Custoza: Camminacustoza, con luogo di ritrovo piazza XXIV Maggio.Si tratta di un itinerario che si snoda nell’ambiente naturale tipico dell’anfiteatro morenico, dove colline e valli si sono formate per l’accumulo dei materiali di deposito prodotti dall’erosione del ghiacciaio del Garda e in seguito addolciti dagli agenti atmosferici e dall’acqua. Il percorso proposto è di circa 5 km. Un territorio che ha visto il proprio sviluppo grazie all’impulso economico di ricche famiglie veronesi, quali i Muselli, gli Ottolini, i Giusti ecc.

Sempre nella frazione di Custoza, si apre eccezionalmente, per i soli soci FAI, la chiesa di Montegodi, con luogo di ritrovo piazza XXIV Maggio. La chiesa di Montegodi è stata eretta nel 1673 e dedicata a Sant’Antonio da Padova. Si tratta di un oratorio annesso ad una residenza degli antichi proprietari dei terreni di Custoza. La chiesa è frequentemente ritratta nell’iconografia storica della battaglia di Custoza. Per l’occasione FIAB Verona – Amici della Bicicletta ONLUS organizza domenica 25 marzo 2018 una biciclettata a Custoza per partecipare alle visite programmate dal FAI.

La manifestazione, oltre a essere un momento di incontro tra il FAI e la gente, uniti nel festeggiare e raccontare la propria storia più bella e più nobile, è anche un importante evento di raccolta fondi e un’occasione per raccontare a tante persone gli obiettivi e la missione della Fondazione. Per questo, all’accesso di ogni luogo aperto verrà chiesto ai visitatori un contributo facoltativo: i preziosi ricavati raccolti saranno destinati al sostegno delle attività istituzionali del FAI.

Il programma:

  • VERONA, Corso Cavour 42, con formazione gruppi di 25 persone guidati dagli Apprendisti Ciceroni® Licei di Verona. Ultima partenza ore 17. Apertura riservata ai soli iscritti FAI (previa esibizione della tessera FAI): visita guidata per vedere i camini del Palazzo dall’attico, solo domenica 25 marzo dalle 11 alle 13.

 

  • ILLASI, Via Perez Pompei 2, con formazione gruppi di 30 persone guidati dal Gruppo FAI Giovani di Verona. Ultima partenza ore 17. Apertura riservata ai soli iscritti FAI (previa esibizione della tessera FAI): visite guidate ad alcune stanze al piano terra e alla cappella della Villa.

 

  • CUSTOZA, Piazza XXIV Maggio di Custoza, partenza dei gruppi da 30 persone guidati dagli Apprendisti Ciceroni dell’Istituto Carlo Anti di Villafranca di Verona. Ultima partenza ore 16. Itinerario di 5 km della durata di circa 2 ore. Apertura riservata ai soli iscritti FAI (previa esibizione della tessera FAI): ingresso e visita guidata alla Chiesa di Montegodi.

Info point per adesioni a visite ed iscrizioni al FAI Sabato 24 – domenica 25 dalle ore 10 alle ore 17. Mail: verona@delegazionefai.fondoambiente.it o verona@faigiovani.fondoambiente.it