Stelle cadenti, anche i cani con il naso all’insù

Stelle

Le cosiddette lacrime di San Lorenzo muoveranno i desideri anche degli amici a quattro zampe? Nel dubbio Livedog organizza un trekking in notturna tra i sentieri del Parco Naturale Regionale della Lessinia.

La notte di San Lorenzo è stasera ma non munitevi di speranze. Non sarà oggi il momento migliore per osservare le meraviglie del cielo. Lo sciame di meteore delle Perseidi si lascerà guardare meglio tra il 12 e il 13 agosto.  Anche se quest’anno la luna sarà più ingombrante, gli occhi potranno concedersi di ammirare la volta celeste attraversata dalle stelle cadenti. 

Si tratta di frammenti di meteore frutto di una cometa lontana che si incendiano entrando in contatto con l’atmosfera. Le regole per vedere i detriti cosmici  ed esprimere i desideri di rito sono sempre le stesse. L’orario ideale è tra mezzanotte e le quattro del mattino, ma attenzione anche al luogo. Deve essere poco illuminato per godersi appieno il firmamento. 

L’associazione Livedog ha pensato anche per quest’anno ad un trekking fuori dalle righe. Si terrà domani, venerdì 11 luglio, l’ormai tradizionale escursione in notturna con i cani a Bocca di Selva, lungo i sentieri del Parco Naturale Regionale della Lessinia.

Si partirà alle 19 e per 8 km padroni e amici a quattro zampe terranno il naso all’insù. Tra prati d’alpeggio, boschi e pascoli delle malghe della montagna veronese. In fondo, lo cantava pure Franco Simone che, nella notte stregata, bisogna abbandonarsi al richiamo, perché «questa stella caduta vicino mi porta lontano».

Guarda il servizio di Tv7 Verona Network