Terra rossa, storia di un “mal d’Africa” ricorrente

Diciotto anni di viaggi in Tanzania, raccontati in un diario che ripercorre la storia dell’associazione Voci e Volti Onlus. “Terra rossa” sarà presentato dall’autrice (e co-fondatrice dell’associazione) Bruna Danese Piubello domani alle 10,15 in sala Arazzi

Trovare fondi qui in Italia per portarli nel Paese dell’Africa orientale. In quasi vent’anni l’associazione è portato a termine varie imprese, come il piccolo ospedale costruito tra il 2000 e il 2001, e  “Cuore sano 2000 battiti“, iniziativa di prevenzione per le cardiopatie valvolari nei bambini tra i 6 e i 15 anni.

Un diario che ripercorre la storia dell’associazione Voci e Volti Onlus, fondata da Bruna Danese, il marito Vittorio Piubello, assieme a Silvano e Anna Murari, e che arriva fino all’ultimo sogno, villaggio Sole di Speranza, un progetto per la realizzazione di una casa per accogliere ed educare bambini poveri tra i 3 e i 7 anni.

Sono tre i verbi che rappresentano l’associazione: vedere, quindi osservare i bisogni; agire, e fare quello che è necessario; verificare, quindi cambiare il tiro se la direzione non è quella giusta.

Terra rossa è una testimonianza per i più giovani, ma anche uno stimolo a volare in Tanzania con l’associazione, vedere con i propri occhi e tornare carichi di emozioni.