Il sorriso di Mavi, sul volto di Andrea

Conclusa la prima tappa di “S-lancio senza ostacoli”, progetto di inclusione promosso dalla onlus nata per ricordare Maria Vittoria Marcolini, diciottenne di San Pietro in Cariano scomparsa lo scorso dicembre a causa di un incidente stradale. Consegnata ad Andrea Arbetti una carrozzina da basket personalizzata.

Il sorriso di “Mavi” rimarrà indelebile in chi ha avuto la fortuna di conoscerla. Una ragazza tanto speciale quanto sfortunata Maria Vittoria Marcolini, vittima di un incidente stradale lo scorso dicembre che l’ha strappata alla vita a soli diciotto anni. Il suo sorriso verrà ricordato per sempre, dicevamo, anche grazie ai suoi compagni di scuola che il 6 maggio 2016, con il consenso della famiglia Marcolini e l’appoggio del dirigente dell’Istituto Seghetti Mauro Pavoni e dei professori, hanno fondato un’associazione che porta il suo nome. «Il Sorriso di Mavi Onlus – come spiega il giovane presidente Matteo Mazzucco – nasce in primis per ricordare Maria Vittoria, una ragazza straordinaria, solare, dal sorriso davvero contagioso. Un punto di riferimento per molti di noi e una promessa dello sport. E proprio da qui, dallo sport, che Mavi amava tanto, abbiamo voluto iniziare la nostra attività raccogliendo fondi per il progetto “S-lancio senza ostacoli”, un’iniziativa di inclusione sociale destinata a persone con disabilità».

Andrea Arbetti-modifiche«Abbiamo individuato all’interno della nostra scuola uno studente altrettanto straordinario, Andrea Arbetti, che ha saputo reagire con coraggio e tenacia a un incidente avvenuto un paio di anni fa durante un allenamento in BMX a Montorio, che gli ha tolto l’utilizzo delle gambe, ma non la voglia di vivere e di essere felice» conclude Mazzucco. Sabato 8 ottobre, al Palazzetto “Gavagnin” di Verona, al termine di un’amichevole di basket in carrozzina organizzata ad hoc, e patrocinata dal Comune, tra i Delfini 2001 di Montecchio Maggiore (VI) e l’Olympic Basket Verona, squadra in cui milita Andrea, è stata consegnata dal Sorriso di Mavi Onlus una carrozzina nuova e personalizzata al giovane atleta scaligero. «Un’emozione incredibile – ha commentato Andrea Arbetti durante la consegna – Non finirò mai di ringraziare l’associazione e tutte le persone che sono qui oggi e che mi sono vicine nel mio percorso di crescita. Ricordare Maria Vittoria con questo gesto è stato un pensiero meraviglioso e sono orgoglioso di essere stato io il primo a ricevere questo riconoscimento così importante».