Giornata dell’adesione Unitalsi, a Verona rinnovato l’impegno di carità

È in programma per domenica 2 dicembre, la giornata dell’adesione dell’Unitalsi con lo slogan “#aderiscoperché l’opera di carità diventi quotidiana” che si svolgerà nelle diverse città d’Italia. A Verona, si è svolta la scorsa domenica in concomitanza con la pastorale, alla Casa di San Giovanni Paolo II di San Massimo. 

Mentre domennica 2 dicembre, si celebra in tutta Italia la Giornata dell’Adesione Unitalsi, Unione nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes e santuari internazionali, che avrà come titolo #aderiscoxchè “l’opera di carità diventi quotidiana”, a Verona si è già celebrata.

“Dopo i saluti iniziali – racconta Raffaello Ferrari, presidente Unitalsi Verona – ha preso la parola don Marco D’Agostino, rettore del seminario vescovile Santa Maria della Pace di Cremona, che ha riportato la propria testimonianza del percorso di sofferenza vissuto accanto ad un giovane di soli 18 anni, malato di tumore il quale possedeva una fede incrollabile. Don Marco lo ha seguito fino alla fine nella sua lotta contro la malattia e questo cammino attraverso il dolore e la sofferenza ha rafforzato il suo credo“.  A seguire si è svolta la messa celebrata dal vescovo Mons. Giuseppe Zenti e il tutto si è concluso con un pranzo.

La giornata dell’adesione Unitalsi, che si svolgerà nel resto d’Italia il 2 dicembre, precederà la giornata Internazionale delle persone con disabilità istituita dal programma di azione mondiale per le persone disabili adottato nel 1982 dall’Assemblea generale dell’ONU.

Nelle 19 Sezioni e 268 sottosezioni dislocate su tutto il territorio nazionale, i nuovi soci faranno il loro ingresso nell’associazione, mentre chi ha già aderito in passato rinnoverà la propria scelta come spiega il presidente nazionale Antonio Diella: “È uno dei giorni più importanti per i soci perché tutti insieme rinnoveremo l’adesione all’associazione, ribadendo ancora una volta l’impegno a essere parte di una grande esperienza di comunione che ci vede impegnati in pellegrinaggio e ogni giorno nelle nostre realtà associative. L’Unitalsi – aggiunge – con la giornata dell’adesione vuole ribadire il proprio impegno e servizio ad accompagnare le persone in difficoltà e disabili verso Lourdes, uno dei luoghi di culto mariano tra i più importanti a livello mondiale. Esiste il problema della distanza, ma esiste anche la difficoltà di trovare una risposta di qualità a chi vive con passione il pellegrinaggio. Per questo siamo tutti impegnati affinché l’Italia intera ed in particolare i poveri, le persone sole, gli ammalati e le persone disabili, abbiano sempre la possibilità di vedere realizzato il loro sogno di recarsi in pellegrinaggio al Santuario di Lourdes. A questo l’Unitalsi non rinuncerà mai”.

Tra i prossimi appuntamenti che vedranno impegnata Unitalsi Verona, ci sarà il bilancio dell’operato dell’associazione di fine gennaio e a seguire il viaggio a Lourdes previsto dal 22 al 27 aprile 2019.

[pantheon_gallery id=”54468″][/pantheon_gallery]