Fondazione Cariverona: nuovo bando sulla valorizzazione dei territori

fondazione cariverona

Mazzucco: “Partita la campagna di ascolto per avere progetti di qualità nei settori socio-sanitario e welfare, formazione e ricerca, arte e promozione della cultura”.

La Fondazione Cariverona interroga le organizzazioni della provincia di Verona e contatta un migliaio di “portatori di interesse” – enti, associazioni, organizzazioni – per conoscere le esigenze del territorio. L’obiettivo? Contribuire a progetti di alta qualità e con il massimo impatto nei settori Socio-sanitario e Welfare del territorio, Formazione e Ricerca, Arte e Promozione della cultura.

Nel 2018 la Fondazione Cariverona lancerà infatti per la prima volta il nuovo bando “Azioni di sistema per la valorizzazione dei territori”, con l’obiettivo di sostenere iniziative innovative e ad ampio respiro che valorizzino il territorio. L’approccio dovrà essere quello di sistema, con modelli di realizzazione improntati alla sostenibilità, all’intersettorialità, alla creazione di valore durevole per le comunità e alla capacità di creare reti e collaborazioni virtuose nei macro-settori di attività della Fondazione.

COME PARTECIPARE ALLA CAMPAGNA DI ASCOLTO DI CARIVERONA

La scorsa settimana si sono svolti i primi incontri di ascolto e approfondimento con i consiglieri generali di Cariverona, che rappresentano le province di Verona, Vicenza, Belluno e Ancona. Da qualche giorno ha invece avuto inizio la fase pubblica di coinvolgimento del territorio, per arrivare a un bando che sia condiviso e che dia risposta alle esigenze dei cittadini.

Con le modalità indicate nel sito web della Fondazione Cariverona le istituzioni, il mondo delle associazioni (riconosciute e non riconosciute), le imprese, le fondazioni e i comitati che abbiano la sede legale o operativa in una delle cinque province della Fondazione potranno segnalare il proprio interesse a partecipare all’iniziativa. Per tutti i dettagli basta visitare la pagina dedicata all’iniziativa e pubblicata sul sito internet della Fondazione Cariverona: www.fondazionecariverona.org/valoreterritori

Lo scorso 30 ottobre la Fondazione Cariverona, con l’approvazione del Documento di Programmazione Annuale del 2018, aveva annunciato la volontà di sviluppare progetti che sappiano coniugare la capacità di creare reti e collaborazioni virtuose a un innalzamento del livello qualitativo delle proposte.


MAZZUCCO: “SERVONO PROGETTI UTILI AL TERRITORIO”

“E’ partita la campagna per individuare bisogni e progetti comuni, trasversali e organizzati in rete, a beneficio del territorio nei settori socio- sanitario, della formazione e ricerca e dell’arte e cultura”, spiega il presidente della Fondazione Cariverona, Alessandro Mazzucco. “L’obiettivo è quello di migliorare la qualità dei progetti che verranno presentati, condividendo le buone pratiche tra le diverse aree territoriali di operatività della Fondazione. E’ insomma indispensabile fare sistema”.

“Fino ad oggi abbiamo assistito alla presentazione di tanti progetti caratterizzati da una territorialità in qualche modo esasperata; con la moltiplicazione di iniziative da parte di interlocutori diversi all’interno dello stesso settore”, fa notare il presidente Mazzucco. “Per di più, con elevata frequenza l’intervento richiesto dai progetti non è di natura sussidiaria, ma sostitutiva rispetto a quanto debbono fare le istituzioni. Il tutto comporta una difficoltà nel selezionare progetti che rappresentino i fondamentali bisogni dei territori delle diverse province; e porta a una polverizzazione delle risorse. Se invece eroghiamo fondi su progetti di sistema, avremo di certo una efficacia di gran lunga superiore”.