Fattura solidale, Agsm per le famiglie povere

Un fondo in denaro per le famiglie che non riescono a pagare le bollette di energia, gas metano e acqua. Stanziati da Agsm 20 000 euro, il doppio rispetto allo scorso anno

La povertà sarà pure una risorsa per la comunità, ma quando non si riescono a pagare le bollette, le risorse, anche quelle più essenziali, possono venire meno. Per questo Agsm ha progettato la fattura solidale, un fondo per le famiglie veronesi in difficoltà che non riescono a provvedere al pagamento dei servizi quali l’energia, l’acqua e il gas metano. 20’000 euro messi a disposizione per l’anno 2018 per aiutare le circa 15’000 famiglie in condizioni di povertà. Importo raddoppiato rispetto allo scorso anno, quindi 10’000 euro provenienti dai tagli sui regali che Agsm faceva durante le festività natalizie, e che saranno gestiti dalla Caritas Diocesana Veronese. Quest’ultima avrà il compito di seguire le famiglie bisognose tramite i gruppi caritativi parrocchiali, i centri d’ascolto, e i progetti di rete, con l’obiettivo di erogare loro i contributi in denaro.

Ma l’opera non si conclude con l’aiuto delle famiglie; queste ultime saranno infatti accompagnate e formate sull’educazione al consumo, l’economia domestica e la sostenibilità degli stili di vita

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.