Befana del vigile, raccolti doni e alimenti per i più poveri

Grande festa questa mattina sotto l’orologio della Bra per il tradizionale appuntamento con la Befana del vigile, giunto quest’anno alla sua 16 edizione. Nata per raccogliere generi alimentari e doni da distribuire ai bisognosi, ma anche come riconoscimento dell’impegno dei vigili per il servizio alla città, la Befana del vigile rappresenta una tradizione diffusa in molti grandi Comandi di Polizia municipale e consiste nel fare una donazione al vigile posto in pedana, secondo le proprie disponibilità: dagli alimentari agli elettrodomestici.

L’evento viene riproposto a Verona in chiave storica, con una sfilata di veicoli d’epoca nelle loro edizioni originali restaurate, con l’obiettivo di far rivivere l’atmosfera del dopoguerra. Proprio una cinquantina di auto storiche, ma anche motocicli e vespe, si sono date appuntamento già nel primo mattino nel piazzale dell’ex Arsenale per poi partire in direzione lungadige Campagnola, ponte della Vittoria, via Diaz, corso Cavour, stradone Porta Palio, via Scalzi, via Valverde, corso Porta Nuova e sosta in piazza Bra per il rilascio dei doni. Proprio in Bra, su un autobus rigorosamente d’epoca, è arrivata anche la Befana, accolta dai vigili e dal vicesindaco Luca Zanotto.

GUARDA LA GALLERY

[pantheon_gallery id=”58403″][/pantheon_gallery]

Interrotta negli anni ’70, la tradizione è stata ripristinata a partire dal 2004 grazie all’interesse del “Registro Fiat Italiano”.  Poi dal 2009 l’evento si è arricchito della collaborazione con la cooperativa Al Calmiere, alla quale si è aggiunta Abeo, che permette a molti bambini di vivere la sfilata a bordo delle automobili storiche.

Tutti i generi alimentari raccolti oggi saranno sono stati consegnati ai Frati Minori di S. Bernardino, che li utilizzeranno nelle attività di sostegno ai bisognosi.