“Animabili”: storie di persone e animali disabili

L’associazione “Voci oltre Noi”, con il patrocinio e il contributo del Comune di Verona e di Agsm, presenta “Animabili”, il progetto che racconta, attraverso foto e parole, l’esperienza che unisce animali e persone disabili. L’evento si terrà venerdì 23 novembre alle ore 21.00 al Teatro S.S. Trinità.

Sono storie di persone, di cani e gatti con disabilità, quelle raccolte attraverso il progetto “Animabili”, raccontate attraverso gli scatti d’autore dell’artista fotografo Gianluca Balocco e le parole ricche di emozioni di chi insieme a loro ha saputo andare oltre l’umano pregiudizio. Quel pregiudizio che i cani ospiti di un canile della provincia di Mantova non hanno avuto nel farsi accudire da persone con disabilità grave, le quali, grazie al progetto “Diversamente utile”, testimoniato da un toccante reportage fotografico, hanno sperimentato per la prima volta la sensazione di essere non solo soggetti da curare, ma soggetti capaci di prendersi cura di altri esseri viventi.

Un libro per gli occhi, per il cuore ma soprattutto per la mente umana, troppo spesso schiava di stereotipi, paure e preconcetti che impediscono di accettare, vivere e valorizzare la vita semplicemente per quella che è.

La serata di venerdì sarà un’occasione per sentire le testimonianze autentiche di chi ha saputo trasformare la propria diversità nel valore aggiunto della propria esistenza. Ad accompagnare l’evento anche l’intrattenimento musicale offerto dagli Alambikus, una social band fondata nel 2008 da Giovanni Vangi, Walter Faes e Fulvio Doglio; tre musicisti non vedenti ma capaci di scorgere nel linguaggio universale della musica una formidabile arma inclusiva. Un distillato di note musicali e qualità umane filtrate dalla diversità che li caratterizza e permette loro di regalare emozioni in musica.

Per la serata la band si presenterà sul palco con i tre fondatori, rispettivamente chitarra, piano e voce, batteria, tastiere, insieme a Fabio Bonomo al basso, Filippo Griss alle percussioni accompagnati dalle variopinte voci di Chiara ed Alessandra Dal Molin e Max Musarella. A condurre la serata saranno Anna Ortolani e Roberta Mancini insieme alla voce narrante di Sabrina Modenini.

L’ingresso è libero, offerta a discrezione dei partecipanti.