Amici senza barriere, 50 anni per l’inclusione

Sabato sera si è svolta la festa celebrativa dei 50 anni dell’associazione, tra le prime a Verona ad occuparsi di disabilità e inclusione sociale. Presente anche il vescovo Mons. Giuseppe Zenti

Tra le prime associazioni veronesi ad occuparsi di disabilità ed inclusione, l’associazione Amici Senza Barriere – Daniela Zamboni onlus, compie 50anni. Sabato c’è stata la festa celebrativa in Gran Guardia, a cui ha partecipato anche il vescovo Mons. Giuseppe Zenti oltre che a molte persone e sostenitori. “Diversità non significa disuguaglianza” il nome dello spettacolo andato in scena nell’auditorium della Gran Guardia; un progetto condiviso con White Project Band e Diversamente Danza, che propone attività in scuole di danza portando sul palco anche artisti disabili.
Rispetto al passato ora il modo di trattare i portatori di determinate malattie è cambiato, “ma c’è ancora molto da fare”, spiega la presidente Maria Chiara Tezza.
Il servizio