Soldati e cannoni al Forte Santa Viola per la rievocazione storica

Al Forte Santa Viola si tornano a vivere le due Guerre Mondiali per dire “mai più la guerra”. Presenti 70 rievocatori, tra cui soldati italiani, tedeschi, austriaci ed americani.

Si sparano colpi, i battaglioni sono schierati. Al Forte Santa Viola di Azzago (Grezzana) sono in corso la Prima e la Seconda Guerra Mondiale, partecipano soldati italiani, tedeschi, americani ed austriaci. E’ tutta una rievocazione storica, naturalmente, anche perchè il messaggio che si vuole lasciare è “mai più la guerra”. A prendere parte alla quattro giorni, cominciata il 25 e che si concluderà domani, ben 70 rievocatori vestiti di tutto punto e armati con l’attrezzatura da guerra. In particolare c’è il Gruppo Storico 6° alpini-Battaglione Verona che propone il montaggio di un accampamento militare durante la Prima Guerra Mondiale e l’associazione Forte Rudolph che invece si esercita per un’azione di combattimento ai tempi della Seconda Guerra Mondiale.

Sul campo ci sono le infermiere, i soldati, i mortai, e c’è anche il maestro delle armi da fuoco.