Stop allagamenti, al via il piano di pulizia caditoie nel comune di Verona

Stop agli allagamenti in città e nelle circoscrizioni. È questo l’obiettivo dichiarato dall’amministrazione comunale di Verona che, in questi giorni, con la collaborazione di AMIA, ha inaugurato un piano straordinario di interventi di pulizia delle caditoie per evitare in futuro situazioni di forti criticità come accaduto lo scorso settembre in seguito a forti piogge e nubifragi.

Una delle zone più colpite nei mesi scorsi è stata la Valpantena e proprio da qui, questa mattina, sono iniziati gli interventi previsti per l’ottava circoscrizione che dureranno circa un mese. A Santa Maria in Stelle si sono dati appuntamento l’assessore al Decentramento Marco Padovani, il presidente di Amia Bruno Tacchella e il presidente dell’Ottava circoscrizione Dino Andreoli per seguire da vicino uno dei primi interventi, ritenuto urgente. All’incontro erano presenti anche il vicepresidente di Amia Alberto Padovani ed il consigliere comunale Nicolò Sesso.

“L’iniziativa nasce dopo numerosi incontri e tavoli tecnici che si sono susseguiti in questi mesi tra Circoscrizione, Giunta comunale, Amia e Acque Veronesi – ha detto Tacchella – Era stata stilata una tabella di marcia degli interventi nelle strade e nelle zone maggiormente colpite dal nubifragio ed erano stati programmati una serie di interventi mirati a migliorare e potenziare i servizi di manutenzione e pulizia delle caditoie. Grazie a questo intervento andremo a garantire un’adeguata protezione del territorio ed una maggiore tutela ambientale ed igienico-sanitaria. L’attività di pulizia delle caditoie stradali prevede la rimozione dl accumulo di materiale quale  foglie, cartacce, detriti e quant’altro potrebbe impedire il passaggio ed il defluire di acqua piovana, generando ristagno e potenziali allagamenti. Gli interventi, che prevedono la manutenzione di circa un migliaio di caditoie e griglie stradali solamente in Ottava circoscrizione, non creeranno disagio per i cittadini residenti nelle vie interessate, in quanto i lavori non prevedono la chiusura di strade. Questa tipologia di attività – conclude Tacchella-  proseguirà nei prossimi mesi su tutto il territorio comunale“.

“Avevamo promesso che non ci sarebbero mai più stati allagamenti a Verona e a questo obiettivo stiamo lavorando – ha affermato l’assessore Padovani – Si tratta di un intervento corposo, con più di cento strade interessate, che sono certo andrà a risolvere definitivamente i problemi delle strade allagate per la pioggia. L’Amministrazione ha dimostrato da subito una grande attenzione per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade cittadine di tutto il territorio comunale. Ricordo che Verona deve fare i conti con una rete di tubature degli anni ’30, solo in parte sostituite negli anni successivi. Siamo consapevoli che sarebbe necessario intervenire su tutto il territorio, cominciamo dalle zone più critiche”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.