Percorso della Salute: ripristinato in tempo record il tratto crollato

ruspa

Ultimati nella mattina di oggi, da parte del Consorzio Alta Pianura Veneta, i lavori di sistemazione di un tratto ciclopedonale di circa 8 metri presente sul territorio di Ferrazze che ieri sera era collassato probabilmente per l’indebolimento degli argini da parte delle nutrie. Il Percorso della Salute, infatti, collega località Ferrazze a Montorio ed è accompagnato ai lati da due corsi d’acqua Fossa Murara e Fossa Zenobria.

Sono bastate poche ore agli operai del Consorzio Alta Pianura Veneta, l’ente preposto alla manutenzione degli argini, per sistemare questa mattina un tratto di pista ciclopedonale collassato nella serata di ieri in località Ferrazze, nel Comune di San Martino Buon Albergo.

Una pista battuta, frequentata da runner e amanti delle passeggiate, che fa parte del cosiddetto percorso della Salute che collega Ferrazze a Montorio e che ai lati è accompagnato da due corsi d’acqua, Fossa Murara e Fossa Zenobria. Sembra che siano state proprio le nutrie, presenti in numero considerevole nei due torrenti ad aver forato il terreno provocandone il cedimento.
Ieri sera erano intervenuti anche il sindaco del Comune di San Martino Buon Albergo, Franco De Santi, il vicesindaco Mauro Gaspari, i vigili del fuoco, i carabinieri, la squadra operai del Comune e la protezione civile.

“Dopo il cedimento abbiamo provveduto a mettere subito in sicurezza la zona e il consorzio ha iniziato a ricomporre il tratto di pista ciclopedonale – spiega il sindaco De Santi -. La Fossa Murara è confluita nella Fossa Zenobria, innalzando il livello dell’acqua e destando preoccupazione perché la Zenobria attraversa l’abitato di via Caval. L’intervento però è stato tempestivo – prosegue il sindaco, e devo ringraziare tutti gli operai e i cittadini che hanno collaborato segnalando il crollo”.

Nella giornata di oggi, conclude, “verranno ultimati i lavori di sistemazione della pista ciclopedonale, poi il consorzio dovrà effettuare ulteriori accertamenti. Serviranno ancora alcuni giorni prima che il percorso venga riaperto”.

Guarda il servizio di TG Verona Network