Sicurezza urbana: il bilancio di gennaio

L’assessore alla sicurezza di Verona ha esposto oggi il bilancio del primo mese dell’anno evidenziando come le Forze dell’ordine, anche se efficienti, necessitino di risorse maggiori.

La sicurezza urbana necessita di risorse adeguate. Queste le parole dell’assessore alla sicurezza di Verona che, nella mattinata odierna, ha illustrato il bilancio del mese di gennaio sull’attività svolta dalla Polizia municipale denunciandone la difficile situazione in termini di personale e di tecnologie.

Il bilancio ha preso in considerazione diversi ambiti. Per quanto riguarda la sicurezza urbana sono state identificate 576 persone e controllati 29.864 veicoli sia attraverso le telecamere Targa System sia attraverso posti di controllo e di blocco. Le auto equipaggiate con le telecamere a bordo hanno controllato alla Motorizzazione 22.967 veicoli in 744 ore di impiego, un numero record che porterà a raggiungere i 250.000 controlli di varie tipologie di autoveicoli.

Grande attenzione è stata posta nei controlli straordinari disposti dal Comando verso i siti abbandonati, il cui monitoraggio prosegue. Complessivamente sono state segnalate all’autorità giudiziaria 16 persone per essersi introdotte in aree private. Sorvegliata speciale anche l’area della Spianà, dove sono stati individuati diversi giacigli, allontanati tre cittadini rumeni e recuperati molti rifiuti e una roulotte. Dieci, invece, i cittadini sanzionati per abbandono di immondizia, all’interno del centro storico e in alcune vie di Veronetta.

Particolarmente importante l’attività svolta dai Vigili di Quartiere nella zona di Borgo Roma dove, a seguito di segnalazioni di residenti, sono stati recuperati tre autoveicoli rubati in Svizzera. Sono state, inoltre, controllate 43 attività commerciali riscontrando 19 violazioni di vario tipo, relative anche alla conservazione di alimenti e all’esercizio abusivo su plateatici non autorizzati. Ammontano a 21 i verbali emessi per l’ordinanza sugli orari delle sale slot, che continuano ad esercitare fuori dell’orario indicato nell’ordinanza sindacale.

Dai controlli al campo di sosta di Forte Azzano, dove sono stati identificati tutti gli occupanti, è emerso il mancato pagamento del canone di occupazione delle singole piazzole; gli occupanti riceveranno una diffida, pena il mancato rinnovo, come indicato dal regolamento comunale. Durante i controlli antidroga sono stati sequestrati dieci grammi di hashish, segnalati all’autorità giudiziaria quattro cittadini extracomunitari e identificati 12 minorenni segnalati, poi, alla Prefettura.

Per quanto riguarda la sicurezza stradale, nel mese di gennaio, sono stati rilevati 123 incidenti, di cui 99 con feriti e, di questi, quattro con prognosi riservata.
Sono stati individuati 597 automobilisti senza documenti di guida relativi al veicolo o con revisione, assicurazione e patente scaduta.