Shoah: una mostra fotografica per non dimenticare

Da oggi 22 gennaio fino al 28, in Piazza Bra si potrà entrare in uno dei vagoni ferroviari impiegati per portare gli italiani ad Auschwitz attraverso il binario 21. All’interno del vagone una mostra fotografica organizzata dall’Associazione Figli della Shoah.

Non è solo una mostra, ma anche un’esperienza estremamente forte, quella di salire sul vagone ferroviario, da oggi posteggiato in Piazza Bra, che ospita la mostra fotografica Viaggio nella memoria, Binario 21 organizzata dalla sezione veronese di Associazione Figli della Shoah. L’esposizione, in programma fino al 28 gennaio, rientra nell’ambito delle celebrazioni per la Giornata della memoria.

La mostra racconta la storia del famoso binario fantasma che, nel periodo 1943-1945, deportò centinaia di persone dalla stazione di Milano al campo di concentramento di Auschwitz.

«Di fronte a un tentativo così industriale e freddo di sopprimere un intero popolo, – ha spiegato il responsabile della sezione veronese dell’associazione, Roberto Israel – il Memoriale ha l’ulteriore funzione di avvertire tutti che la storia può ripetersi, a maggior ragione nell’ottantesimo anniversario dell’inaugurazione delle leggi razziali in Italia. È per questo che, nonostante per noi sia un passato umiliante con cui è difficile convivere, abbiamo deciso di metterci in gioco, collaborando attivamente con i giovani e le scuole del territorio».