In piazza Erbe si torna al medioevo con le arti e i mestieri antichi

Macinare il grano, tingere le tele e filare la seta. Sono solo alcuni dei laboratori a cui sarà possibile partecipare nel corso della la Fiera delle antiche arti e mestieri che si terrà a Verona, in piazza Erbe, domenica 6 maggio dalle 10 alle 19. La rievocazione medievale ospiterà 40 bancarelle e 60 figuranti pronti a intrattenere i visitatori con dimostrazioni pratiche.

Un vero e proprio tuffo nel passato che riporterà in piazza gli antichi mestieri e le arti di un tempo.  È la rievocazione del mercato medievale che torna a Verona domenica 6 maggio dalle 10 alle 19 in piazza Erbe.

La Fiera delle antiche arti e mestieri invaderà il cuore della città scaligera con 40 bancarelle e circa 60 figuranti professionisti in costume medievale che intratterranno adulti e bambini con dimostrazioni pratiche. Oltre ad apprendere come si svolgevano manualmente i mestieri di una volta, sarà possibile partecipare ai tanti laboratori in programma partendo dal procedimento per impastare il pane partendo dalla macinazione del grano con un mulino del 1400, fino alla filatura della seta, alla battitura del ferro e alla tintura delle tele.

L’iniziativa, organizzata dalla Compagnia del Sipario medievale con il patrocinio del Comune, è stata presentata questa mattina a Palazzo Barbieri dall’assessore allo Sport e Tempo libero Filippo Rando, insieme al presidente della Compagnia Michele Dalla Mura Bosio. Presenti in conferenza anche la vicepresidente dell’associazione Laura Dalla Mura Bosio e i figuranti Raul Angel Sullcahuaman e Luca Paccagnella.