Musica e cultura per festeggiare il solstizio estivo

Giovedì 21 giugno il solstizio d’estate si festeggerà con la Festa europea della Musica. La manifestazione, organizzata da Fondazione Discanto e promossa a livello nazionale e internazionale, si terrà alla Biblioteca Capitolare e in diversi spazi della città. In programma, dalle 18 alle 21, un concerto gratuito nel chiostro della biblioteca e alcune visite guidate.

Tra un paio di giorni il solstizio estivo sarà pronto a illuminare la giornata più lunga dell’anno e, per celebrare l’evento, giovedì 21 giugno si terrà la Festa europea della MusicaLa manifestazione, che si tiene ogni anno in contemporanea europea, vuole trasmettere un messaggio di cultura, partecipazione, integrazione, armonia e universalità che solo la musica riesce a dare.

La location della festa, evento anche nazionale promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dalla SIAE e dall’Associazione italiana per la promozione della Festa della Musica, entra nel vivo alla Biblioteca Capitolare di Verona, grazie all’organizzazione della Fondazione Discanto, e in diversi spazi della città grazie alla sinergia con altre associazioni e istituzioni del territorio.

In programma, dalle 18 alle 21 il concerto gratuito “Voci nel Chiostro”, nel Chiostro della Biblioteca Capitolare con le voci del baritono Bongjung Kim e dei sopranoYim Kyoung e Laura Ulloa, vincitori del Premio Internazionale di Musica Gaetano Zinetti di Sanguinetto, accompagnati al pianoforte dal Maestro Federico Donadoni e dal baritono Xu Wei.

Alle 18, 19 e 20, invece, presso il Salone della Biblioteca sono previste speciali visite guidate sulla storia della Biblioteca e, per l’occasione, saranno esposti eccezionalmente al pubblico antichi strumenti musicali e preziosi codici musicali. Inoltre, le visite guidate del 21 giugno in Capitolare, sono anche il primo appuntamento dell’iniziativa “Inaspettate bellezze”, una serie di visite speciali alla scoperta dei partner del progetto di Hub del Management Culturale: Biblioteca Capitolare, Accademia di Agricoltura, Scienze e Lettere, Eremo di San Giorgio, Museo Diocesano di Mantova e la Pia Società Don Mazza con il complesso di Villa Scopoli. Progetto ideato e promosso da Fondazione Discanto, con il sostegno della Fondazione Cariverona.