Lupo, come fare domanda per i finanziamenti della Regione

In vista della conclusione del progetto quinquennale Wolfalps (se ne è parlato oggi e se ne parlerà domani alla conferenza di Trento), la Regione Veneto ha messo in campo dei finanziamenti che si rivolgono da una parte a chi investe per la prevenzione da predazione, dall’altra a chi ha subìto predazioni

Il Wolfalps si sta per concludere e con il progetto europeo se ne vanno anche i sostegni destinati alle aziende. Cinque anni (la data ufficiale di fine è il 31 maggio) in cui l’Unione Europea ha elargito oltre 4 milioni di euro per l’intero arco alpino.

Nei giorni scorsi la Regione Veneto aveva deliberato un finanziamento per le imprese agricole o zootecniche per la prevenzione da predazione. Cosa significa. Che le imprese che investono sulla prevenzione, con kit di elettrificazione per recinti o dissuasori acustici, hanno la possibilità di ricevere un contributo da 500 a 10 mila euro.

Anzitutto, è importante sottolineare che il nuovo gestore dei fondi è Avepa, l’Agenzia veneta per i pagamenti in agricoltura, e che i tempi per fare domanda sono strettissimi. C’è tempo infatti fino 5 aprile.

La richiesta va effettuata sul sito di Avepa, compilando il modulo dedicato. Quello che viene valutato per l’accettazione della richiesta è tra gli altri il titolo dell’imprenditore agricolo, l’età, con precedenza agli under 40, e non aver ricevuto attrezzature o dotazioni nell’ambito di altri progetti (Life 12Nat/It/000807, Life Wolfalps e Life 13 Nat/Si/00050, Life Dinalp Bear). A questo punto, chi è ammesso ha tempo tre mesi per l’acquisto delle attrezzature, pena la revoca del finanziamento.

Oltre a questi 200 mila euro che si riferiscono al capitolo prevenzione, la Regione non ha dimenticato chi ha dovuto fronteggiare i danni subìti dalle predazioni e ha messo a disposizione altri 100 mila euro.