La University of Illinois a Verona per imparare l’arte della pasta

Imparare l’arte dell’enogastronomia italiana e della pasta. Sabato 3 marzo un gruppo della University of Illinois visiterà l’Accademia DIEFFE e parteciperà ad alcune lezioni di cucina. La delegazione sarà accolta dall’assessore all’istruzione Stefano Bertacco.

Italia: paese di meraviglie e di paesaggi mozzafiato. Patria di alcune delle menti più brillanti dei secoli scorsi. Ma soprattutto, luogo natio della pasta. Il segreto per una buona pasta fresca e ripiena sono molti e, per lo più, ignoti agli stranieri. Sarà quindi per imparare questi trucchi del mestiere che la University of Illinois Urbana-Champaign arriverà a Verona e, in particolare, all’Accademia delle Professioni DIEFFE sabato 3 marzo.

È da anni ormai che l’università americana sceglie la città scaligera per far trascorrere un semestre di studio della lingua e delle tradizioni italiane ai propri studenti grazie alla partnership con il centro di formazione linguistica Idea Verona. Da questo anno, però, alla storia e alla lingua si potrà apprendere anche la grande bellezza (e bontà) della cultura enogastronomica italiana grazie all’Accademia DIEFFE.

E sarà quindi domani che una delegazione dell’università americana arriverà in città per visitare la sede dell’Accademia e per partecipare ad alcune lezioni sulla pasta. Insieme allo chef e docente Roberto Roncolato, gli studenti e i professori dell’università dell’Illinois proveranno a produrre tre tipi di impasto diverso con formati e ricette diversi utilizzando ingredienti tipici del territorio, tra cui spicca il Valpolicella DOC.