Infopoint turistico privato: un modello d’eccellenza a Peschiera

residence peschiera del garda

A Peschiera del Garda, da tre anni, l’infopoint è stato affidato ad un’azienda privata e giovane che ha accresciuto l’incoming di turisti sul territorio. Ora il “modello privato” potrebbe arrivare anche a Verona.

Un vero e proprio modello di informazione turistica che potrebbe giovare anche a Verona. È quello che è stato adottato da Peschiera del Garda dal 2015: un infopoint turistico privato. L’ente a cui è stato affidato il compito è l’agenzia privata GardaLanding.

Gestita da tre professionisti locali del settore turistico, GardaLanding sembra aver portato ingenti benefici alla città di Peschiera facendogli compiere un balzo in avanti da 1,8 a 2,3 milioni di presenze sul territorio. Un successo anche dal punto di vista delle spese considerando che la partnership tra l’infopoint e il Comune è a costo zero grazie ad una convenzione gratuita stipulata tra i due enti.

Quello che si è consolidato è un modello di eccellenza per la promozione di Peschiera del Garda: una «best practice» potenzialmente esportabile nel veronese. Sono poi i dati Istat a confermare la validità della scelta: nel 2015, per presenze negli esercizi ricettivi, Peschiera si è aggiudicata il ventiduesimo posto tra i Comuni italiani, superando addirittura Verona (ventisettesima in classifica); sorpasso replicato nel 2016 con la conquista della ventesima posizione e la città scaligera solo al ventiduesimo posto.

L’assessore al Turismo di Peschiera, Filippo Gavazzoni, ha tracciato un bilancio più che positivo per questi tre anni e non ha mancato di sottolineare come sia stato fondamentale l’apporto di un’equipe giovane al comando dell’infopoint turistico che si è distinta grazie alla realizzazione di progetti come quello delle audioguide, la distribuzione del magazine multilingua Peschiera Tips e le attività di promozione pensate per i visitatori più giovani.