Frasi ingiuriose sul maltempo, parte la querela dalla Regione

Arriva la querela da parte della Regione Veneto nei confronti del dipendente di una Asl abruzzese che, nei giorni scorsi, aveva scritto un post ingiurioso su Facebook in riferimento al Veneto e ai danni da maltempo che lo hanno martoriato.

Si prospettano guai grossi per il dirigente dell’Asl abruzzese di Sulmona che, nei giorni scorsi aveva pubblicato un commento su Facebook in merito ai disastri arrecati dal maltempo in Veneto. Parole forti, sprezzanti che non sono passate inosservate al pubblico del social network e nemmeno alla stessa Regione Veneto che ha deciso di procedere legalmente nei confronti dell’autore del commento.

A darne notizia è la Giunta regionale: “Avranno uno strascico giudiziario i post su Facebook nei quali un dipendente di una Asl abruzzese ha rivolto ai cittadini veneti colpiti dal maltempo frasi umilianti e offensive come: “se fosse per me vi farei marcire insieme al legno delle vostre foreste abbattute”, premettendo anche un riferimento al cammino in atto per il conseguimento di una maggiore autonomia amministrativa per il Veneto. – si legge nella nota stampa – Le espressioni e l’atteggiamento del loro autore manifestano un intento ingiurioso e diffamatorio. Per questo, nella sua prossima seduta, la Giunta veneta formalizzerà l’incarico all’Avvocatura regionale di procedere sia in sede civile che penale contro l’autore”.

Subito il dirigente incriminato si è affrettato a difendersi dicendo che il suo profilo Facebook era stato violato. Le scuse sono arrivate anche dal direttore dell’Asl Rinaldo Todera, che si è dissociato e ha espresso disappunto per quanto scritto dal dipendente, e dal presidente del Consiglio regionale d’Abruzzo, Giuseppe Di Pangrazio, che ha inviato al presidente del Consiglio del Veneto, Roberto Ciambetti, una missiva in cui assicurava una sanzione severa nei confronti dell’autore del post.