Fondazione Cariverona: due nuovi bandi da 5 milioni

Serviranno al sostegno delle fasce più deboli della società, persone con difficoltà economiche e giovani in cerca di lavoro, i nuovi bandi 2018 di Fondazione Cariverona, che ha stanziato in tutto 5 milioni di euro.

In particolare, tre milioni saranno destinati al bando Povertà 2018, mentre altri due milioni di euro serviranno il bando Scuola, giovani e mondo del lavoro 2018. Entrambi scadono il 15 marzo e sono consultabili sul sito della Fondazione Cariverona.

Il bando Povertà 2018 ha lo scopo di sostenere iniziative, territorialmente coordinate, volte a contrastare o a prevenire le situazioni di disagio economico e le nuove marginalità che interessano categorie sempre più ampie della popolazione. Per fare questo, la Fondazione Cariverona affiancherà i progetti che contribuiscono a garantire servizi fondamentali per le fasce più deboli della popolazione in condizioni di povertà assoluta (intesa come mancanza di risorse per soddisfare le necessità essenziali); o rispondano a bisogni sociali emergenti quali quelli delle “nuove povertà”.

Le iniziative privilegiate saranno quelle sviluppate in co-progettazione tra diversi attori pubblici e privati delle province di Verona, Vicenza, Belluno, Mantova e Ancona e che sono dirette a integrare i servizi già presenti sul territorio, monitorando gli effetti e i risultati ottenuti. I progetti che partecipano al bando devono presentare un cofinanziamento pari ad almeno il 30% dei costi complessivi. L’importo massimo che può essere richiesto varia in funzione delle caratteristiche dei progetti: fino a 100mila euro per i progetti presentati e realizzati da un singolo soggetto; fino a 300mila euro per i progetti presentati e realizzati da una rete di partner che progetta e realizza l’iniziativa.

L’obiettivo del bando Scuola, giovani e mondo del lavoro  è quello di sostenere progetti che accompagnano i giovani in iter formativi e di esperienza che consentano loro l’acquisizione delle competenze utili per aumentare la loro capacità di trovare occupazione. Le iniziative su cui sarà focalizzato il progetto saranno quelle di alternanza scuola-lavoro che abbiano contenuti concreti e innovativi. Anche in questo caso la Fondazione valorizzerà la collaborazione tra soggetti delle province di Verona, Vicenza, Belluno, Mantova e Ancona che sperimentino percorsi di formazione mirati a far acquisire competenze spendibili oppure azioni di inclusione occupazionale come iniziative di co-working, FabLab e laboratori di innovazione.

I progetti dovranno essere indirizzati a giovani tra i 16 e i 30 anni e presentare un cofinanziamento pari ad almeno il 30% dei costi complessivi. L’importo massimo richiedibile varia in funzione delle caratteristiche del progetto: fino a 50mila euro per i progetti presentati e realizzati da un singolo soggetto; fino a euro 150mila euro per progetti presentati e realizzati da una rete di partner.

Per maggiori informazioni e per presentare domanda per i bandi consultare il sito www.fondazionecariverona.org .