L’Epifania a Verona nel segno della beneficenza

Verona La befana del Vigile , i possessori di auto storiche portano doni al vigile che verranno poi devoluti ai frati per i poveri foto Sartori - La befana del Vigile , i possessori di auto storiche portano doni al vigile che verranno poi devoluti ai frati per i poveri - fotografo: Sartori

Verona si prepara ad una Epifania all’insegna della solidarietà. Oltre al tradizionale rogo della Vecia (di cui abbiamo scritto qui) infatti, i cittadini veronesi potranno partecipare a due manifestazioni diverse nell’approccio ma identiche nello spirito della condivisione e dell’inclusione.

A San Martino Buon Albergo il Consorzio Young Sport e Cultura Community organizza per il 5 gennaio la prima edizione della Befan Run, una camminata benefica per festeggiare all’aria aperta la chiusura del ciclo delle feste natalizie. A partire dalle 15, i partecipanti affronteranno un facile percorso in pianura di tre chilometri, al termine del quale riceveranno un caldo ristoro.

L’iscrizione è gratuita per i bambini fino a 6 anni e per gli adulti over 70. Ogni partecipante – questa la nota di colore – dovrà portare con sé una scopa. Al termine del percorso verrà svelato il nome del testimonial della Rainbow Young Run, la corsa veronese giunta alla settima edizione con migliaia di partecipanti. I primi 100 che si iscriveranno alla Befan Run 2019 potranno partecipare gratuitamente alla Rainbow Young Run

E per il giorno dell’Epifania, Verona si prepara alla Befana del Vigile: giunta quest’anno alla 16ª edizione, L’iniziativa vuole ricordare i difficili anni del dopoguerra, quando si raccoglievano alimenti e doni da ridistribuire alle persone che più ne avevano necessità, una tradizione che portava in sé il duplice significato di riconoscenza per il servizio della Polizia municipale alla città e di solidarietà verso il prossimo.

Promossa dalla cooperativa sociale Al Calmiere,  la manifestazione prevede la sfilata di una cinquantina di mezzi d’epoca a partire dalle 10:30; per l’occasione saliranno sui veicoli alcuni bambini e ragazzi dell’associazione Abeo, che ha contribuito alla realizzazione dell’evento.

Le auto sfileranno su lungadige Campagnola, ponte della Vittoria, via Diaz, corso Cavour, stradone Porta Palio, via Scalzi, via Valverde, corso Porta Nuova, per arrivare fino in piazza Bra. Nella storica piazza dell’Arena, lasceranno ad un vigile in servizio sulla tradizionale pedana bianco-nera un dono simbolo di riconoscenza e solidarietà.

Tutti i cittadini potranno partecipare portando qualcosa. Con l’occasione, oltre a pandori e dolci natalizi saranno raccolti anche generali alimentari, vestiario ed elettrodomestici, che verranno poi devoluti ai Frati Minori di San Bernardino.