Controlli antidroga sulle autostrade veronesi: fermati due cittadini italiani

La lotta ai trafficanti di droga continua anche sulle autostrade veronesi dove due italiani sono stati fermati dalla Polstrada in possesso di 51 grammi di eroina.

È costata cara a due cittadini italiani la tensione mostrata nel corso di un controllo antidroga avvenuto lungo le arterie autostradali di Verona sud. I due, a bordo di una Volkswagen Golf nera, sarebbero stati fermati il 5 gennaio scorso da una delle pattuglie della Sottosezione Autostradale di Verona e sottoposti quindi a un controllo di routine.

Entrambi, C.M di 40 anni nato a Isola della Scala e residente in provincia di Mantova e M.R. di 23 anni nato a Verona e residente a Villafranca, risultavano avere precedenti per droga e l’agitazione mostrata nel corso del controllo ha portato le forze dell’ordine a eseguire un’ispezione più accurata sia dell’auto che dei due uomini. La perquisizione ha, infatti, portato al rinvenimento di due sacchetti contenenti eroina, per un peso totale di 51,10 grammi, nascosti negli indumenti intimi di entrambi gli individui.

I due cittadini italiani sono stati quindi arrestati e, domenica 7 gennaio, giudicati con rito direttissimo dal Tribunale di Verona che ha disposto l’obbligo giornaliero di firma presso la caserma locale dei Carabinieri per il ventitreenne, mentre per il cittadino residente in provincia di Mantova sono stati disposti gli arresti domiciliari.