18° Giornata di Raccolta del Farmaco: a Verona 141 adesioni

Nel corso della conferenza stampa di stamattina è stato sottolineato l’incremento di adesioni da parte delle farmacie e dei cittadini; un dato che conferma l’interesse e il consenso suscitato da questa iniziativa.

La XVIII Giornata di Raccolta del Farmaco di Banco Farmaceutico partirà in tutta Italia sabato 10 febbraio, quando sarà possibile acquistare presso le farmacie che aderiscono all’iniziativa farmaci da automedicazione che saranno donati ai bisognosi.

Stando ai dati forniti da Matteo Vanzan, coordinatore regionale di Banco Farmaceutico durante la conferenza stampa che si è svolta oggi nella sede della Provincia di Verona, nella città scaligera e provincia le farmacie aderenti quest’anno sono incrementate del 16,5% rispetto all’anno scorso, arrivando a quota 141. In particolare, grazie al sempre più vasto consenso espresso dalle farmacie e dai cittadini, Verona è al primo posto nel Veneto e tra le prime in Italia per numero di adesioni; l’anno scorso, infatti, nelle farmacie della città e della provincia sono stati raccolti 10.700 farmaci per un valore di oltre 75.000 euro.

A livello nazionale la raccolta si svolge in oltre 3.800 farmacie grazie anche alla presenza di 14.000 volontari,  e agli enti socio assistenziali convenzionati con la Fondazione Banco Farmaceutico onlus che sono 1.720.

Quest’anno in Veneto hanno aderito all’iniziativa 427 farmacie (403 nel 2017) in 220 comuni (214 nel 2017). I farmaci raccolti, l’anno scorso 33.218 confezioni per un valore economico superiore a 231.000 euro, serviranno ad aiutare gli indigenti assistiti da 131 enti caritativi del territorio.

Presenti alla conferenza il vescovo di Verona, Mons. Giuseppe Zenti, il Vice Presidente della Provincia Pino Caldana, il presidente di Federfarma Verona Marco Bacchini, Michele Lonardoni, responsabile Enti Banco Farmaceutico, Germano Montolli, responsabile Assofarm Veneto e Massimo Venturini, in rappresentanza degli Alpini di Verona che operano come volontari.

La GRF si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, in collaborazione con Aifa, Cdo Opere Sociali, Federfarma, Fofi, Federchimica Assosalute e BFResearch. L’iniziativa è realizzata con il sostegno di Intesa Sanpaolo, Teva, Doc, EG EuroGenerici, Assogenerici, Avvenire, Mediafriends, Responsabilità Sociale Rai e Pubblicità Progresso.