Vittoria “in corner” per l’Hellas Verona: 1-0 con Udinese

Vince all'ultima occasione l'Hellas Verona: al 93', su colpo di testa di Coppola, riesce a portare il Bentegodi in visibilio.

New call-to-action

Si è conclusa 1-0 Hellas Verona-Udinese33a giornata di Serie A TIM 2023/24. Un match al cardiopalma che ha visto trionfare i gialloblù a un soffio dal fischio finale.

La rete del vantaggio gialloblù, infatti, è arrivata proprio all’ultimo minuto dei tre di recupero assegnati dall’arbitro Guida. Duda ha battuto un calcio d’angolo perfetto che ha trovato lo stacco di Coppola in mezzo all’area che di testa non ha lasciato scampo ad Okoye.

Si è conclusa così la partita, con il risultato finale di 1-0 per il Verona. Il prossimo impegno dell’Hellas sarà quello di sabato 27 aprile (ore 20.45) quando i gialloblù saranno ospiti allo Stadio ‘Olimpico’ della Lazio, match valido per la 34a giornata di Serie A TIM 2023/2024.

LEGGI ANCHE: Verona attende il sorriso di Papa Francesco

Tabellino

HELLAS VERONA-UDINESE 1-0
Reti: 90’+3′ Coppola

HELLAS VERONA (4-2-3-1): Montipò; Centonze, Magnani, Coppola, Cabal (dall’83’ Suslov); Dani Silva (dal 59′ Bonazzoli), Serdar (dall’83’ Duda); Mitrovic (dal 59′ Swiderski), Folorunsho, Lazovic (dal 77′ Vinagre); Noslin
A disposizione: Chiesa, Perilli, Belahyane, Tavsan, Henry, Charlys, Tchatchoua, Cisse, Corradi
Allenatore: Marco Baroni

UDINESE (3-5-1-1): Okoye; Perez, Bijol, Kristensen; Ehizibue (dall’80’ Joao Ferreira), Samardzic, Walace, Payero, Kamara; Pereyra; Lucca (dal 90’+1′ Success)
A disposizione: Silvestri, Padelli, Ebosele, Zarraga, Davis, Tikvic, Brenner, Kabasele, Zemura
Allenatore: Gabriele Cioffi

Arbitro: Marco Guida (Sez. AIA di Torre Annunziata)
Assistenti: Damiano Di Iorio (Sez. AIA di Vco), Giuseppe Perrotti (Sez. AIA di Campobasso)

NOTE. Ammoniti: 13′ Serdar, 14′ Cabal, 16′ Walace, 29′ Samardzic. Spettatori: 27.662

LEGGI ANCHE: Arresto cardiaco in strada a Verona: rianimato con il 118 al telefono

La cronaca

Dopo i primi minuti in equilibrio, si fa vedere in avanti l’Hellas all’8’ su azione di calcio d’angolo. Il pallone messo in mezzo trova Coppola che anticipa tutti con il piede destro, ma il tiro finisce alto sopra la traversa.

L’equilibrio tra le due squadre persiste, anche grazie alla grande parata di Montipò che al 26’ è chiamato agli straordinari sul tiro ravvicinato di Lucca con il destro sempre sugli sviluppi di un’azione da calcio d’angolo.

Prova a rendersi pericoloso il Verona al 39’ con Dani Silva che raccoglie una respinta corta della difesa friulana al limite dell’area e calcia con il sinistro, ma il suo tiro finisce sul fondo.

Cresce l’Hellas sul finale di tempo e al 43’ si fa vedere in area di rigore avversaria prima con Lazovic, che punta l’avversario e mette un cross pericoloso in area di rigore cercando Noslin che però viene anticipato. Sul calcio d’angolo scaturito è sempre Noslin a rendersi pericoloso, questa volta con un colpo di testa forte e preciso, che però colpisce in pieno il palo alla sinistra di Okoye.

Nella ripresa, prova il Verona a rendersi pericoloso in attacco, ma la palla gol arriva al 49’ per l’Udinese con Lucca, che servito bene da Samardzic spedisce alto con il suo destro dal cuore dell’area di rigore.

Ancora Udinese al 52’ che va vicinissima al vantaggio con il colpo di testa di Bijol sul calcio d’angolo di Samardzic, ma la palla finisce, di poco, al lato della porta difesa da Montipò.

Al 70’ occasione Hellas con il cross di Serdar che trova la sponda di testa di Bonazzoli a cercare Swiderski, la difesa friulana respinge corto e sul pallone arriva Cabal che con il sinistro calcia di prima intenzione ma il suo tiro esce troppo centrale per impensierire Okoye.

La partita si accende e anche l’Udinese si fa vedere dalle parti di Montipò con Ehizibue che viene servito bene sul suo inserimento in area arrivando al tiro di prima intenzione, ma Coppola in scivolata è molto bravo a respingere il tiro dell’esterno bianconero.

Va vicinissimo al gol l’Hellas al 88’. Duda mette in mezzo un bellissimo cross su calcio di punizione, sul pallone arriva prima di tutti Folorunsho che di testa colpisce in pieno la traversa prima che la difesa bianconera allontani.

La rete del vantaggio gialloblù arriva proprio all’ultimo minuto dei tre di recupero assegnati dall’arbitro Guida. Duda batta un calcio d’angolo perfetto che trova lo stacco di Coppola in mezzo all’area che di testa non lascia scampo ad Okoye.

Si conclude così la partita, con il risultato finale di 1-0 per il Verona.

LEGGI ANCHE: Parte lo sviluppo della Marangona: a breve l’accordo