Virtus Verona, accolto il ricorso per violazione dei protocolli sanitari

La Corte d'Appello Federale ha accolto in parte il ricorso presentato dalla Virtus Verona in merito alle presunte violazioni dei protocolli sanitari. A nove mesi l'inibizione a Luigi Fresco, altrettanti al medico sociale Dott. Stefano Angeli e ammenda alla società Virtusvecomp Verona.

Luigi Fresco Virtus Verona truffa migranti verona
Luigi Fresco

Il dispositivo emesso in data odierna dalla Corte d’Appello Federale ha accolto in parte il ricorso presentato dalla Virtus Verona in merito all’inibizione comminata a presidente e medico sociale per presunte violazioni dei protocolli sanitari.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Le nuove disposizioni:

  • 9 mesi l’inibizione a Luigi Fresco (in qualità di presidente e legale rappresentante ma non di allenatore) e 6mila euro di ammenda;
  • 9 mesi al medico sociale Dottor Stefano Angeli e 6mila euro di ammenda;
  • Ammenda alla Società Virtusvecomp Verona di 8mila euro.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM