Vetrocar, sabato alle Monte Bianco arriva la Roma

Big match sabato 6 novembre alle 19.30 alla Piscine Montebianco. A Verona arriva la Sis Roma, prima in classifica assieme alla CSS Verona e a Padova. La vigilia la commenta il tecnico delle veronesi Paolo Zizza.

Paolo Zizza (foto Paul Take).
Paolo Zizza (foto Paul Take).

A Verona arriva la Sis Roma, squadra che in estate si è rinforzata ulteriormente per puntare a grandi traguardi. Pur perdendo il portiere Sparano, arrivato proprio a Verona, il club giallorosso ha accolto Ranalli e Cocchiere in uscita da Padova e l’americana Eichelberger a difendere i pali. 

Le squadre di Zizza e Capanna sono appaiate a punteggio pieno, come anche Padova. Mentre la VetroCar ha giocato due partite senza particolari pressioni, le capitoline arrivano invece a S. Michele Extra con lo scalpo delle campionesse in carica dell’Orizzonte Catania. Per inquadrare il match abbiamo incontrato proprio il tecnico gialloblù, Paolo Zizza

Cosa vuol dire affrontare Roma alla terza di campionato? 

«Nelle prime due partite abbiamo incontrato squadre un po’ indietro rispetto a noi. A me interessava vedere un certo tipo di attitudine e di gioco, che va sempre migliorato. Adesso affrontiamo una delle candidate al titolo, che conosce la propria forza e che da anni sta lavorando per raggiungere questo obiettivo». 

Come giudichi il mercato estivo della Sis? 

«Loro, Padova e Catania sono le favorite. Roma si è rinforzata in tutti i ruoli e in ogni posizione ha due opzioni, se non addirittura tre. Sono attrezzate per un campionato lungo in cui anche chi è dietro può dire la propria all’interno della singola partita». 

Che partita dovrà fare la VetroCar Css? 

«Il nostro compito è giocare provando a mettere Roma in difficoltà. Questo ci servirà anche per capire quale sia il nostro valore. Servirà sbagliare poco e regalare nulla. Loro hanno qualità importanti e se cominciano a punirci può essere complicato stare attaccati alla partita». 

Quale sarà il momento più importante del match? 

«La partenza di ogni singola gara dà l’impronta all’incontro. Sabato scorso contro Milano all’inizio c’è stata una lettura più lenta e superficiale in alcune situazioni, prima che arrivasse il parziale che ha messo in sicurezza la gara. Non dimentichiamoci che i nostri errori consentono a chi gioca contro di noi di prendere fiducia». 

Il campo di casa può darvi qualcosa di più? 

«L’incoraggiamento del pubblico ed un tifo caldo sono sicuramente una spinta. Però noi dobbiamo metterci del nostro. Mi auguro di vedere il piglio giusto per una partita avvincente fino alla fine, che dia entusiasmo sia ai nostri sostenitori ma soprattutto a noi».  

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM