Verso i primi 100 anni di storia: Cristian Zaffani racconta l’SSD Vigasio

Luca Corradi intervista Cristian Zaffani, presidente di una delle società storiche di Verona. Con nuove strutture e un secondo posto in Eccellenza, il Vigasio punta in alto.

Oggi tocca ad una delle società più importanti del calcio veronese, che nasce nel 1927 e sta andando dritta verso il secolo di vita. Siamo con il presidente Cristian Zaffani, arrivato in società prima da giocatore, poi come dirigente negli anni 90 e infine presidente dal 2008.

Esatto, dal 2008 che ho questo incarico. La nostra realtà col tempo si è evoluta, perchè ho voluto creare una società simile a un’azienda. Per me una società sportiva forte la fanno le persone che vi partecipano. Quindi ho cercato di lavorare proprio su queste persone, e man mano siamo andati avanti raggiungendo obiettivi importanti. Uno è quello della Serie D, un traguardo che non avremmo mai pensato di poter raggiungere.

Quest’anno siete ripartiti dall’Eccellenza, che è solamente un gradino sotto la D. Sono risultati significativi, anche da mantenere

Diciamo che il nostro obiettivo comunque è quello di ritornare in serie D. Con i miei soci abbiamo fatto un piano che prevede nel giro di due o tre anni di rifare il salto. Sicuramente quest’anno siamo partiti bene, anche se il Covid è due anni che ci perseguita. Abbiamo avuto tanti infortuni, ma abbiamo ancora il secondo posto. Puntiamo a mantenere quello, perché il primo posto sarà difficile… però c’è la possibilità, e proviamo ad affrontarla.

Restiamo ancora sulla prima squadra, che è proprio il vertice della vostra piramide. Avete fatto degli investimenti importanti e avete dei nomi di giocatori ex professionisti, giusto?

Sì abbiamo voluto ex professionisti per completare la squadra, per cercare di salire un gradino in più a livello professionale. Però ricordiamo che l’eccellenza è un campionato un po’ strano, un campionato dove non serve solo la qualità ma serve la voglia di giocare e lo spirito di gruppo.

Avete un’area comunicazione pazzesca… collabora con voi un’addetta stampa molto efficiente e organizzate molte conferenze stampa. Anche la pagina Facebook è molto ben organizzata, dove c’è addirittura una collaborazione per parlare dei dilettanti in generale.

Noi abbiamo creato un nostro programma, chiamato “Calcio D Serie”, dove Stefano Marina e Gigi Bagolin vanno direttamente in nelle varie sedi di tutte le società del veronese, per poter parlare delle loro realtà. É una cosa a cui io tengo tantissimo, perché per me conta non solo il calcio giocato in campo, ma anche tutto quello che c’è attorno. Abbiamo ad esempio uno stadio molto bello, che vede anche una collaborazione con l’Hellas Verona Woman, che utilizza lo spazio. É una vera chicca: per me è il biglietto da visita più prestigioso per la nostra società.

Parliamo ora della struttura del Vigasio: come è organizzato? Quanti tesserati avete e come sono le giovanili?

Allora noi abbiamo due responsabili del Settore Giovanile, Bresaola e Benigni. Abbiamo circa 180 giovani che comprendono tutte le categorie, dai primi calci fino agli juniores. Anche lì piano piano stiamo lavorando per per creare qualcosa. Noi siamo un Comune di 10 mila abitanti, e non è così semplice creare un qualcosa di importante.

Per me è fondamentale fare calcio nel proprio paese perché è il nostro territorio. Abbiamo un’Amministrazione che ci supporta, cioè qualsiasi di cui abbiamo bisogno loro sono sempre disponibili. Per fortuna disponiamo di diversi impianti, non solo il principale: abbiamo cinque campi da calcio, quindi a livello di strutture siamo messi bene. Infatti ringrazio tantissimo l’Amministrazione Comunale, che è sempre vicina a noi.

Proviamo ad andare un po’ più avanti nel tempo e immaginare di aver superato questo Covid. Andiamo verso il vostro secolo, che sarà 2027. Dove vuole essere il Vigasio?

Il presidente onorario, Severino Muraro, mi ha sempre detto: «Tu sei giusto per diventare presidente, ma quello che voglio è portare avanti il Vigasio come società». É diventato anche il mio scopo: il calcio deve andare avanti sempre. Infatti quest’anno ho inserito delle persone giovani nell’organico, che ci hanno dato quel passo in più che aspettavamo da tanto. Ora c’è molto più entusiasmo.

👇 Ricevi il Daily! È gratis 👇

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP 👈
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM 👈

SEGUI DAILY VERONA
ANCHE SU
👉 GOOGLE NEWS 👈
A QUESTO LINK