Verona-Parma, Juric: «Prestazione completa»

Le dichiarazioni di Ivan Juric rilasciate al termine di Verona-Parma

Mister Juric (foto da Hellasverona.it)

A seguito dell’ottima prestazione offerta dalla squadra ieri sera, l’allenatore gialloblù Ivan Juric ha rilasciato alcune dichiarazioni a caldo.

«Se in questa vittoria abbiamo messo sia qualità che sostanza? È stata una prestazione completa. Non era facile riprendersi dopo due prestazioni non positive e dopo un gol subìto nei primi minuti, ma abbiamo fatto una partita ‘seria’, muovendo bene la palla e creando tante occasioni, con ritmo e pressing. La squadra mi è piaciuta molto e non ha fatto sentire le assenze. Una vittoria tutt’altro che scontata, anche considerate le assenze e la fame di punti-salvezza del Parma? Assolutamente, il Parma ha una rosa importante e contro di loro non è facile giocare. La squadra ha fatto benissimo, considerando anche che alcuni giocatori come Çetin non giocavano da molto tempo: siamo riusciti a fare 95 minuti di ottimo livello. Sono contento che si facciano trovare tutti pronti quando arriva il loro momento».

Gli obiettivi stagionali

Alla domanda relativa agli obiettivi della squadra per questo campionato, Juric risponde: «Le ultime due sconfitte erano in contraddizione con quanto stavo vedendo in allenamento. Oggi siamo stati bravi e questa vittoria per noi è un grande passo in avanti verso la salvezza. Ci manca poco, dobbiamo continuare così e pensare sempre a migliorarci. Sono contento anche perché i ragazzi hanno tanta fame, tanta voglia di dimostrare che possono essere giocatori importanti».

I singoli: Barak e Lasagna

«La partita di Barak? Ha giocato molto bene. Lui ha una comprensione del gioco favolosa, e a me piace tanto. Sa scegliere il momento giusto per rubar palla, passarla, inserirsi. È un tuttocampista, un giocatore completo e un ragazzo fantastico.
Lasagna? Ha grandi margini di miglioramento, deve ancora imparare alcune cose, ma si è presentato benissimo, con una voglia matta di andar forte. Gli è mancato solo il gol, ma ha fatto tutto bene».

LEGGI ANCHE: altri articoli di Sport