Venplast, finale amaro nella seconda giornata di Final8

Partita persa per un soffio, 24 -23, ieri per la Venplast Dossobuono nella seconda giornata della Final8. Le ragazze di Elena Barani non sono riuscite a sconfiggere il Bruneck. Decisive le partite di stasera.

Foto Alessia De Marchi (Credit Petrini/Figh)

La Venplast Dossobuono mette in campo una grande prestazione nella seconda giornata della Final8, giocando alla pari contro un forte Bruneck e costringendo le altoatesine a sudare sette camicie per conquistare la seconda vittoria del raggruppamento. Bruneck si impone 24-23 e per la Venplast la qualificazione alle semifinali ora passerà dalla giornata di oggi.

La partita

Bruneck che parte con grande ritmo e convinzione, trovando però una Venplast anch’essa determinata a riscattare la sconfitta all’esordio. Ne esce una fase di equilibrio iniziale, dalla quale però Bruneck si stacca attorno al 10’, fissando il +3 sul 7-4. Venplast che risponde ai colpi altoatesini con Zanette e Marchegiani, che fissano al 15’ la parità sull’8-8 e sempre con Zanette per il primo vantaggio del match sul 10-9. La numero 17 giallo-rossa trascina la Venplast in fase offensiva, mantenendo Dossobuono avanti nel punteggio per un lungo arco di gara. In chiusura di primo tempo però la Venplast commette errori che vengono prontamente puniti da un Bruneck che si riporta in vantaggio sul 14-13 alla prima sirena. 

Nella ripresa Bruneck ritorna in campo con tanta decisione, con un’ottima difesa e con un Gruber efficace tra i pali. Bruneck sul + 3 al 37’ sul 17-14 e Venplast che vive un momento di difficoltà prima di riportarsi sempre sulle tre reti di svantaggio al 43’. Svantaggio che si azzera al 48’ con la rete di De Marchi che fissa il pareggio sul 19-19. Bruneck però è predatore spietato e in un amen punisce ogni sbavatura giallo-rossa, riportandosi sul +3 al 54’. Nell’ultima fase di gara la Venplast smarrisce i gol nel momento decisivo, concedendo a Bruneck un cospicuo vantaggio di quattro reti. Nel finale la Venplast tenta il tutto per tutto, marcando a tutto campo con la forza della disperazione, recuperando tre reti ma non riuscendo nell’ultimo colpo di coda. Venplast che versa lacrime di delusione, consapevole di aver dato tutto, ma con il pensiero rivolto alla pessima gara inaugurale del giorno precedente.

La qualificazione ora passerà da una vittoria stasera alle ore 20.00 contro Tushe Prato e da una vittoria di Bruneck contro Teramo. Decisiva sarà di conseguenza anche la differenza reti negli scontri diretti, in un eventuale arrivo a pari punti di tre squadre.