L’Hellas saluta Igor Tudor e Tony D’Amico

L'Hellas comunica l’interruzione consensuale del rapporto professionale con il DS Tony D’Amico e con il mister Igor Tudor. Il presidente Setti: «Encomiabile dedizione al lavoro».

Il direttore sportivo dell'Hellas Verona Tony D'Amico e l'allenatore Igor Tudor
Il direttore sportivo dell'Hellas Verona Tony D'Amico e l'allenatore Igor Tudor

Giorni di addi per l’Hellas Verona, che ieri ha comunicato l’interruzione consensuale del rapporto professionale con il Direttore Sportivo Tony D’Amico «dopo sei anni di intensa e proficua collaborazione, nel contesto della quale Tony D’Amico è stato dapprima Responsabile Scouting e poi – appunto – Direttore Sportivo del Club, incarico – quest’ultimo – ricoperto nelle ultime quattro stagioni».

Il Presidente Maurizio Setti, in primis, e tutto Hellas Verona FC «ringraziano sentitamente il Direttore Tony D’Amico per aver messo a disposizione del Club non solo le sue grandi capacità e competenze, ma anche un’encomiabile dedizione al lavoro volta dapprima alla crescita e poi al consolidamento dell’area sportiva».

LEGGI ANCHE: Marmolada, stop al turismo dell’orrore

Il Direttore Tony D’Amico esprime «profonda gratitudine a tutto il Club, ma in modo particolare al Presidente Maurizio Setti per la fiducia che gli è stata riconosciuta e per la grande opportunità che gli è stata concessa di operare con crescente autonomia e in armoniosa simbiosi con la proprietà per il bene del Club, cui augura le migliori fortune e soddisfazioni per il futuro».

Nella mattinata di sabato, invece, a salutare il club è stato l’allenatore Igor Tudor. Sul sito dell’Hellas si comunica «L’interruzione consensuale del rapporto professionale con mister Igor Tudor».

«Decisione difficile, perché nel Verona ho trovato un ambiente di lavoro e un gruppo di giocatori e uomini fantastici che mi hanno permesso di esprimermi al meglio e di creare una redditizia sintonia con il Club, grazie alla quale abbiamo ottenuto risultati straordinari – commenta e spiega mister Tudor -. Ci ho riflettuto a lungo, confrontandomi con il Presidente, di cui ho apprezzato schiettezza e trasparenza nell’espormi i programmi per la prossima stagione, ma entrambi abbiamo convenuto che non c’erano tutti i presupposti che sarebbero serviti per proseguire insieme un percorso. Alla luce di ciò era giusto separarci. Un saluto affettuoso alla città di Verona, dove sono stato benissimo, un abbraccio ai tifosi che mi hanno trasmesso affetto e calore e un grande in bocca al lupo all’Hellas Verona per un futuro ricco di soddisfazioni».

Il Club, nella figura del Presidente Maurizio Setti «ringrazia mister Tudor per l’ottimo lavoro svolto e gli augura le migliori soddisfazioni professionali per il prosieguo della sua carriera».

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv