Tezenis travolta a Venezia

Va all’Umana Reyer Venezia il derby veneto. La formazione scaligera, quasi mai in partita, rimedia uno scarto di 23 punti. Finisce 80 a 57.

Una foto del match giocato a Venezia (FotoExpress)
Una foto del match giocato a Venezia (FotoExpress)

Sconfitta esterna per la Tezenis Verona nel derby veneto di Venezia. L’Umana Reyer Venezia vince con il punteggio di 80 a 57 al termine di una gara sempre condotta. 

La gara

Per la Tezenis un match sempre in ricorsa, a partire già dal primo quarto chiuso con 8 punti di vantaggio dalla formazione di casa. Poi il nuovo allungo della Reyer, capace di arrivare fino al +16 nel secondo quarto, chiuso però dalla tripla di Cappelletti che ha riportato la Tezenis sul -9. Secondo tempo sempre in mano alla formazione di casa che chiude sul punteggio di 80 – 57. 

Verona rimane a quota 10 punti in classifica con l’ultima gara del girone di andata che si giocherà domenica prossima, 15 gennaio, alle 20:00, al Pala AGSM AIM contro Brescia. 

Inizia con la tripla di Spissu il match del Taliercio con la Reyer che ha il possesso per tentare il primo allungo. Verona risponde con Smith ma i 4 punti consecutivi di Watt valgono il primo allungo di Venezia che con Grander, tocca il +7 (10-2). La Tezenis si sblocca con Holman che ruba palla e deposita il 10-4. Anderson e Casarin mettono i primi punti, poi Verona spreca due possessi e la Reyer riprende terreno (14-8). La Tezenis prova a reagire, torna a -4 con palla in mano ma Venezia trova punti a ripetizione con Parks, si chiude sul 19-11. 

Il gioco da tre punti di Tessitori regala il +11 alla Reyer (22-11) e nei primi due minuti e mezzo, la Tezenis trova solo il libero di Casarin (25-12). Sanders e Spissu colpiscono dalla lunga distanza (33-17) La schiacciata di Watt segna il +16 per i padroni di casa (35-19) e il break gialloblù, firmato da Cappelletti, Johnson e Sanders dalla lunetta, riporta Verona a 10 punti di distanza (35-25). Prima della sirena, la Tezenis trova un altro colpo, questa volta con Cappelletti, che con la tripla fissa il punteggio sul 37-28. 

Watt e Spissu aprono il secondo tempo con la Tezenis che spreca due possessi consecutivi. I primi punti arrivano da Johnson (42-30), che poi si conferma per il 44-33. Verona perde di lucidità in attacco e Venezia impone il proprio ritmo in attacco. La Reyer prova a scappare, arriva sul +17 (52-35) facendo registrare il nuovo massimo vantaggio del match. Verona prova a ripartire con Bortolani, 7 punti consecutivi, ma la Reyer continua a viaggiare con ampio margine. Bortolani è costretto a lasciare il campo per un colpo subito in difesa, si chiude sul 59-47. 

Primi tre minuti decisivi nell’ultimo quarto. La Reyer trova spazi a ripetizione, Verona mette solo due punti e sul 67-49 coach Ramagli chiama i suoi in panchina. Finale in controllo per i padroni di casa che nel finale hanno la forza di allungare ancora. Si chiude sul punteggio di 80-57. 

Il tabellino

Umana Reyer Venezia – Tezenis Verona 80-57
Umana Venezia: Tessitori 10, Spissu 11, Park 14, Freeman 10, Bramos, De Nicolao 2, Granger 8, Chillo, Willis 11, Chapelli , Vanin, Watt 14. All. De Raffaele

Tezenis Verona: Cappelletti 12, Smith 6, Holman 4, Ferrari n.e., Casarin 3, Johnson 14, Bortolani 9, Candussi 1, Rosselli n.e., Anderson 4, Udom, Sanders 4. All. Ramagli

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM