Verona Rugby, parte il girone di ritorno contro Petrarca

Il match si terrà domenica 19 gennaio alle 14.30 presso l’Argos Arena a Padova; arbitro del match sarà Federico Bosaro di Rovigo.

Foto di Pizzini Simone

Domenica 19 gennaio inizia il girone di ritorno della Serie A, dove Verona si presenta da imbattuta e con la migliore differenza punti a livello nazionale. Si ricomincia quindi con la squadra cadetta del Petrarca, con lo stesso obiettivo di inizio stagione: centrare una vittoria, tentare il bonus offensivo e farlo il prima possibile. 

Il match di apertura del Campionato di Serie A aveva visto i veronesi andare subito in vantaggio con tre mete del centro Leonardo Quintieri subendo però una meta in maul sullo scadere del primo tempo. Gli ultimi 40’ si erano contraddistinti da una pesante indisciplina che non aveva permesso al Verona Rugby di prendere il largo. Al 60esimo fu capitan Silvestri a marcare la meta del bonus offensivo ma prima del fischio finale è stato ancora il Petrarca a schiacciare il pallone oltre la linea. La partita si concluse con il punteggio finale di 24 a 14 per i padroni di casa. 

L’ultima partita dell’andata contro Badia ha visto sfumare l’opportunità del bonus per gli atleti veronesi, complice una buona struttura difensiva dei biancocelesti volta a fermare la continuità degli antracite e il gioco alla mano espresso fino ad oggi. Ansell non ha però dubbi su domenica: «Non sarà facile perché Petrarca è una buona squadra e avrà inoltre il sostegno del pubblico di casa, ma il nostro obiettivo è sempre chiaro: andare a vincere e farlo con il bonus».

Coach Ansell analizza il match contro i tuttineri partendo proprio dall’ultimo test con i nostri avversari: «Sicuramente il Petrarca presenta una squadra che è cresciuta molto, soprattutto in difesa. La loro linea è densa e tentano sempre di raddoppiare il placcaggio, non ci regaleranno mete. I padovani hanno inoltre un bel pacchetto di mischia, cercano sempre di sfruttare le touche e i drive, dovremo porre molta più attenzione rispetto alle ultime partite».

«Questa settimana abbiamo nuove notizie dall’infermeria: dovrebbero rientrare sia Lupini che Riedo – continua coach Ansell – In più abbiamo un nuovo innesto, Thomas Parolo, che ci darà una mano sin da subito».

Thomas, classe 1999, proviene dal Rugby Rovigo Delta dove era inserito nella rosa della prima squadra. Il giovane ha scelto di concludere questa stagione tra le fila del Verona Rugby per aumentare il minutaggio e poter essere un buon innesto per una squadra come quella di Verona che ha riscontrato dei problemi di infortuni in seconda linea. 

«Non ho avuto la possibilità di affrontare il Verona lo scorso anno in Top12 però arrivando qua si vede che l’ambiente è molto simile a quello che c’è nella massima serie. La disponibilità degli allenatori, l’organizzazione e gli orari sono simili a quelli di Rovigo – commenta Parolo – Si vede che hanno un qualcosa in più».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.