Venplast, vittoria contro Sardegna

La squadra veronese ha battuto il Sassari con un punteggio di 37 a 25.

La Venplast Dossobuono non sbaglia al PalaDossobuono e conquista altri due punti davanti al proprio pubblico. Il Sardegna soffre la panchina corta e rimane in partita per circa 20 minuti; successivamente la freschezza della Venplast prende il sopravvento e nella ripresa il binario percorso è solamente a tinte giallo-rosse. La sirena finale decreta il 37-25 nel quale tutte le giocatrici di movimento scese in campo trovano la rete.

L’avvio è equilibrato, il Sardegna risponde colpo su colpo e a tratti conduce nel punteggio. Una Venplast contratta, che impiega più di qualche minuto a entrare in partita; la situazione di parità si smuove sul calare della prima frazione, con il parziale di 4-1, con Zanette sugli scudi, che indirizza inizialmente il match sul 16-11 grazie al quale le squadre rientrano negli spogliatoi.

Nella ripresa il Sardegna cala vistosamente, complice una panchina troppo risicata; Satta mantiene il peso offensivo quasi interamente sulle proprie spalle, ma la squadra non ha abbastanza energie per rimanere in partita. La Venplast vola velocemente sul +7 al 35′ con Novesi, prima di allungare in maniera importante con Graziani e Bozzi. Al 42′ sul +10 il risultato non è più in discussione. De Toni concede minuti per l’esordio a Ronconi e Accorsi, oltre ad una folta rotazione; Zuanazzi in evidenza con reti di ottima fattura, oltre ad una pimpante Zanetti dall’ala destra, anche lei più volte a segno. Trovano la rete anche Ronconi e nel finale Puggioni. La Venplast si dimostra una cooperativa del gol e chiude in festa sul 37-25.