Trofeo Pedrini, terzo posto per il Verona Rugby

Una buona prova per la squadra veronese, utile soprattutto ad iniziare a rodare i meccanismi collettivi di difesa e attacco. 

Trofeo Pedrini verona rugby

Conquista il terzo posto al Trofeo Pedrini di Badia Polesine il Verona Rugby nella sua prima uscita stagionale di sabato 21 settembre. Sulla distanza di 30’ minuti per match, i ragazzi di Ansell, Mariani e Sinclair nel girone di qualificazione hanno superato per 7 a 0 – con meta di Leo Bertucco – il Rugby Casale e hanno ceduto per 7 a 12 – con meta tecnica conquistata con la mischia chiusa – all’Accademia Nazionale ‘Ivan Francescato’.

Nella finale per il terzo posto hanno superato il Rugby Badia per 5 a 0, con ancora Leo Bertucco a finalizzare un avanzamento da touche del pack. Il Trofeo – cui hanno partecipato sei formazioni di serie A – è stato vinto dall’Accademia Nazionale, che si è imposta sul Rugby Valpolicella nella finale. 

Per Verona, scesa in campo con il carico di un mese di preparazione e con diverse assenze, una buona prova, utile soprattutto ad iniziare a rodare i meccanismi collettivi di difesa e attacco. 

«Un buon allenamento commenta l’head coach Zane Ansell -, importante anche per iniziare ad abituarsi al clima agonistico e tattico della Serie A, in cui la qualità deve misurarsi anche con squadre magari meno dotate tecnicamente, ma ruvide, dure e sempre da affrontare con grande concentrazione e controllo». 

«Credo che quello che abbia funzionato meglio – prosegue – sia stata la difesa, almeno in diverse fasi delle partite. Buona anche la prova in mischia chiusa. Dobbiamo, invece, assolutamente migliorare nella manovra offensiva – sia come automatismi corali sia come varietà di scelte sia come capacità di sfruttare i nostri punti di forza –, negli skill individuali e nella disciplina, dato che abbiamo concesso davvero troppi falli». 

«In ogni caso conclude Ansell –, come staff, siamo abbastanza soddisfatti dell’approccio e della prova, anche perché non abbiamo registrato seri infortuni. Ora ci attende tanto lavoro e una bella amichevole, competitiva e sfidante, sul campo di Top 12 dei Lyons Piacenza sabato prossimo». 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.