SuperGT, Quintarelli undicesimo, ora si guarda al Fuji

Undicesima posizione per Ronnie Quintarelli al SuperGT di Buriran. Nonostante l'ottimale prestazione tecnica, il circuito si è rivelato insidioso per la sua natura tecnica, che prevede distacchi molto ravvicinati.

Il Team Ufficiale Nismo si è schierato a Buriram, per il quarto round del SuperGT giapponese, al secondo posto in graduatoria, e con 49 chilogrammi di zavorra dovuta ai risultati precedenti. Nonostante le avverse fortune del passato sulla pista Thailandese, stavolta sembravano esserci le potenzialità per un piazzamento in top-5.

Una pista estremamente tecnica, dove i distacchi si sono subito rivelati ravvicinatissimi. Il pilota veronese sapeva che l’esecuzione avrebbe dovuto essere perfetta per arrivare al Q2. Come dalla strategia abituale del team, il compagno di colori Tsugio Matsuda ha guidato in Q1 ma, sfortunatamente, non ha potuto accedere al secondo turno per pochissimo, dovendosi accontentare del decimo posto.

Ronnie è stato schierato al via della gara, e dopo aver guadagnato una posizione nelle prime fasi, ha occupato il nono posto per quasi tutto il suo stint, da 34 giri. Nonostante abbia spinto al limite, la velocità purtroppo non è bastata. La performance degli pneumatici Michelin si è rivelata eccellente, cosa che ha permesso di allungare il turno di guida per dare a Matsuda la chance di rimontare con gomme nuove. Purtroppo, anche in questo caso, il passo non è stato quello atteso, e la corsa si è conclusa all’undicesimo posto, fuori dai punti. 

«Anche quest’anno le cose non hanno girato come dovevano per noi a Buriram, e per mancanza di competitività siamo finiti fuori dalla zona punti – ha commentato Ronnie Quintarelli – dispiace non aver potuto ripagare i nostri tifosi con le emozioni che si meritavano, ma considerando che dopo questo risultato siamo scesi solo al quarto posto in classifica generale, tutto è ancora aperto e la prossima gara al Fuji ci darà la possibilità di ritornare in gioco in caso di risultato positivo».

«Il Fuji è un circuito per noi particolarmente amico e sono sicuro che preparando tutti i dettagli nel migliore dei modi, potremo lottare per le posizioni di vertice. In questo mese di pausa mi preparerò al meglio, recuperando al massimo le energie, anche mentali, grazie ad una visita in Italia che mi vedrà presente alla manifestazione Motori in Piazza organizzata dagli amici del Fan Club Ronnie Quintarelli. Aspetto tutti gli appassionati di Verona e dintorni a S.Anna d’Alfaedo il 14 luglio per passare una giornata assieme con il rombo dei motori».