Si avvicina Sambenedettese-Virtus Verona

Sambenedettese-Virtus Verona: domani sera alle 20.45 i riflettori dello stadio Riviera delle Palme di San Benedetto del Tronto si accenderanno sul match tutto rossoblu.

Fresco Sambenedettese Virtus Verona-Piacenza
Foto dalla pagina Facebook "Virtus Verona" - Foto Liborio Verona

In casa Virtus Verona è vigilia di campionato: domani sera alle 20.45 i riflettori dello stadio Riviera delle Palme di San Benedetto del Tronto si accenderanno sul match tutto rossoblu.

In campo Sambenedettese e Virtus Verona, partita così anticipata dall’allenatore Gigi Fresco: «Sarà uno spettacolo, giocheremo in uno stadio pieno in una cornice molto bella, contro la squadra più in forma del campionato che a mio avviso ha tutte le carte in regola per vincerlo. Ce la giocheremo a viso aperto, anche noi stiamo bene e vogliamo continuare a dire la nostra».

«Conquistare i tre punti contro la Vis Pesaro era troppo importante per permetterci di affrontare al meglio la prossima settimana in cui scenderemo in campo tre volte in pochi giorni. Siamo tranquilli, dovrà essere questa la nostra arma in più contro la Samb».

Capitolo formazione: «Qualcuno è rimasto a Verona. Lupoli è sulla via del recupero pieno, lunedì rientrerà in gruppo. Sibi è tornato dalla nazionale con un problema muscolare che si trascina dal match contro il Vicenza, ne avrà per un mesetto. Fuori restano anche Merci e Gasperi, quest’ultimo ha accusato un dolore al ginocchio ieri ed avrà bisogno di un po’ di riposo. Su Di Paola ne abbiamo già parlato a lungo. Il suo infortunio ci ha spinti a correre ai ripari, ecco spiegato l’arrivo di Paolo Sammarco che aggiunge esperienza e qualità ad una squadra che sta facendo benissimo. È la classica ciliegina sulla torta. Detto degli assenti, recuperiamo due pedine importanti come Vannucci e Marcandella. Formazione? Penserò anche al fatto che mercoledì ci sarà il turno infrasettimanale».

Chiusura dedicata all’ex di turno Iacopo Cernigoi: «Ci sentiamo spesso, è un bravissimo ragazzo oltre che ottimo calciatore. Ci siamo anche visti di recente, mi ha portato a fare un giro per Mantova insieme a Luca Manarin. Sono felice per lui, sta facendo molto bene ma sono convinto che ha ancora ampi margini di miglioramento. Lui sa dove deve migliorare, io glielo ripeto spesso ma questo resta un nostro segreto».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.