Clamoroso a Ronco all’Adige: Antimo Iunco nuovo trainer della prima squadra

Le strade dell’Albaronco e di mister Pennacchioni si separano a una settimana dall’inizio del campionato di Promozione. Redini da ieri affidate all’ex Verona Iunco.

Albaronco nuovo allenatore Antimo Iunco

Un fulmine a ciel sereno. In quel di Ronco all’Adige si è consumata la più inaspettata delle separazioni: mister Emanuele Pennacchioni non è più la guida tecnica della Prima Squadra, al suo posto subentra Antimo Iunco, ex stella di Hellas Verona e Torino.

Una decisione tanto improvvisa quanto necessaria, quella posta in essere dalla dirigenza ronchesana, che ha subito individuato in Iunco il profilo ideale per condurre la truppa verdeamaranto verso la cima della Promozione.

Il diesse Graziano Parisi ha commentato così questi ultimi intensi giorni: «Ci tengo a premettere che la sconfitta di domenica scorsa in Coppa contro l’Isola 1966 non ha influito sulla decisione – analizza il dirigente – posso dire che le motivazioni sono interne alla società e, dato che la nostra è come se fosse un’azienda, abbiamo guardato esclusivamente a preservare il bene collettivo».

«Avevamo individuato in Iunco la figura ideale per potenziare il nostro settore giovanile, ma poi, vista la situazione, abbiamo pensato potesse essere un’importante risorsa anche per i più grandi. Ieri sul manto di Garda si è svolta la prima amichevole del nuovo corso e l’1-1 finale evidenzia come i ragazzi abbiano attutito bene lo scossone».

Un Albaronco che quest’anno ha nel mirino un unico obiettivo. «Puntiamo solamente al bottino grosso – chiude Parisi – non sarà sicuramente facile, ma noi partiamo con le idee ben chiare in testa».

«Vista l’attuale situazione traballante del San Martino in Eccellenza rimane un po’ di amaro in bocca, in quanto se tutto questo fosse successo un mese fa sarebbero aumentate le possibilità di ripescaggio, ma adesso guardare al passato non serve a niente. C’è un futuro davanti a noi tutto da scrivere».