Roberto Prandin nuovo giocatore della Tezenis Verona

La Scaligera Basket comunica di aver sottoscritto un contratto con l’atleta Roberto Prandin che sarà a disposizione di coach Dalmonte a partire dall’allenamento pomeridiano di venerdì 13 settembre.

Esterno alto, 188 centimetri. Roberto Prandin arriva a Verona dopo l’ultima esperienza con la Virtus Roma in Serie A2, formazione con la quale ha conquistato la promozione nella massima serie giocando 7 partite tra Regular season e Coppa Italia tenendo una media di 4,4 punti a match; nello stesso anno, ha vestito la maglia della Mens Sana Siena.

Nato a Venezia il 9 giugno 1986, Prandin ha maturato grande esperienza iniziando la propria carriera dalla Reyer. Dopo tre stagioni consecutive con i lagunari ha vestito le maglie di Fidenza, Ozzano, Udine, Casalpusterlengo e Treviso. Dalla stagione 2014-2015 inizia la sua avventura a Trieste, formazione con la quale rimane per cinque stagioni consecutive arrivando fino alla conquista della Serie A. Successivamente l’ultimo passaggio alla Virtus Roma.

«Ovviamente sono contentissimo – ha commentato Prandin – Era da tutta l’estate che volevo venire a Verona, ora possiamo dire di esserci riusciti. Non vedo l’ora di iniziare, assieme abbiamo un obiettivo condiviso per costruire qualcosa di importante. Tutti quanti mi hanno sempre parlato della Scaligera come una società organizzata e solida. Abbiamo un roster profondo, costruito per arrivare fino in fondo. Ho avuto modo di parlare con coach Dalmonte: ci siamo subito trovati in sintonia, sia sul mio ruolo che sull’idea della squadra. Sono pronto per iniziare».

«Con l’arrivo di Prandin abbiamo chiuso, credo definitivamente, il cerchio del nostro roster – ha aggiunto il GM Alessandro Giuliani – Vedendo queste settimane di lavoro mi sono reso conto che avevamo bisogno di mettere ancora più inerzia, intensità, aggressività ed esperienza negli allenamenti. Al netto che la prossima settimana, probabilmente, rientreranno in gruppo sia Guglielmi che Tomassini, non volevamo lasciare nulla al caso. Siamo riusciti a chiudere con Prandin, giocatore in grado di coprire tre ruoli, che ci può dare minuti importanti e presenza in allenamento. Dobbiamo ringraziare ancora il Presidente Pedrollo che ha fatto questo ulteriore sforzo per mettere questa ciliegina sulla torta. Ora ci sarà da lavorare perché con le parole non si vince nulla».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.