Redskins, nasce il Performance Camp

Con il Redskins Performance Camp, la Tribù fa il suo primo ufficiale passo verso il campionato di Seconda Divisione.

Redskins Performance Camp si concretizza dopo un anno di duro lavoro progettuale. Sabato 30 novembre e domenica 1° dicembre, un team internazionale sarà a disposizione dei tesserati pellerossa, in esclusiva. Un progetto fortemente voluto dalla dirigenza e dai giocatori stessi, che hanno attivamente ed economicamente partecipato alla riuscita di questo evento.

Quando due anni fa si è formato l’attuale Coaching Staff, sono state poste nero su bianco regole e obiettivi da raggiungere: formazione, creazione del team, vincere il campionato. Da dove partire? Dalla formazione. Ecco quindi una Tribù in movimento, presente a corsi di formazione organizzati da FIDAF e nei vari camp disseminati in tutta Italia: Firenze, Trieste, Torino, Imola, Milano, Bologna. Fondamentale anche la convocazione del Coaching Staff all’All Star Game 2018, a guida della North Conference. Tanta esperienza, molti contatti, nuovi legami che hanno arricchito e apportato alla Tribù una crescita agonistica come mai si era visto fino ad ora.

L’apprendimento sarebbe stato più efficace se esclusivo, incentrato sulle potenzialità dei propri atleti, atto all’analisi dei punti deboli e alla loro risoluzione. Ecco quindi un ritiro l’autunno scorso a Velo Veronese: allenamento, tecnica, team building. Poi di nuovo in primavera, in un week end di Bye Week, un Last Camp con due Coach esterni per raggiungere l’obiettivo: vincere il campionato. Obiettivo raggiunto. Il 5 luglio allo Stadio Breda, i Redskins sono Campioni d’Italia CIF9

Vinto il campionato di Cif9 e passati i giorni di euforia, il Coaching Staff si è riunito e ha valutato l’opportunità di giocare a 11, in Seconda Divisione. Mettere da parte il lavoro di questi due anni e ripartire da zero. Un nuovo inizio dunque, con la stessa visione di partenza che ora acquista nuove energie e si trasforma in sfide sempre più avvincenti. Il passaggio di gioco da 9 a 11 non è certo una passeggiata, cambiano i tempi di reazione, la velocità di gioco, gli impatti in linea. Si riparte a testa bassa, sognando un cammino fatto di piccoli traguardi.

Con il Redskins Performance Camp, la Tribù fa il suo primo ufficiale passo verso il campionato di Seconda Divisione. A sostenerli con la loro competenza nel gioco a 11, due grandi amici ed ex giocatori pellerossa, Marcello Moronesi e Nicolò Scaglia che insieme a Nick Garrat e Jörg Mackenthun, daranno vita a queste due giornate di formazione. In serbo anche un terzo importante nome nel panorama del football americano europeo la cui identità sarà svelata a sorpresa ai ragazzi, direttamente in campo.