Pallanuoto maschile, la Pro Recco a Verona per la Len Champions League

Il club ligure, il più titolato d'Italia, ha scelto le Monte Bianco per il match contro l'Osc Budapest. La partita si terrà il 21 febbraio alle 20.30.

La Pro Recco giocherà a Verona la prima partita casalinga europea del 2020. Venerdì 21 febbraio, alle ore 20.30, le Piscine Monte Bianco ospiteranno la partita tra i biancocelesti e l’Osc Budapest, squadra vicecampione d’Ungheria.

La Len Champions League maschile itinerante approda per la prima volta in Veneto, grazie alla collaborazione tra la Pro Recco e la società sportiva Css Verona. La gara tra la squadra di Rudic e i magiari sarà valida per la nona giornata del gruppo B, la seconda del girone di ritorno.

Introduce così l’evento Andrea Campara, amministratore Css: «Abbiamo considerato la possibilità di ospitare il prestigioso incontro tra Pro Recco ed Osc Budapest come un grande privilegio: la nostra gente, i nostri atleti, gli allenatori ed i dirigenti potranno lavorare fianco a fianco con lo stellare staff recchelino, per offrire, finalmente su territorio scaligero, un evento sportivo pallanotistico indimenticabile».

Le ricadute non saranno solo in termini di spettacolo, come illustra Campara: «Ospitando questo match potremo conoscere da vicino, e cercare di imparare, non solo tempi e procedure di lavoro, ma soprattutto il modo di pensare ed una cultura sportiva che ha reso Pro Recco una realtà di eccellenza unica al mondo per questa disciplina. Allo stesso tempo ci fa piacere, ed un poco ci inorgoglisce, che proprio le Monte Bianco siano state scelte da un club tanto prestigioso come sede adeguata e siamo già al lavoro per preparare tutto al meglio ed essere poi tutti sugli spalti a tifare Recco».

«La Css Verona – afferma Arnaldo Deserti, direttore sportivo della Pro Recco – è un club che ha portato nella pallanuoto femminile grande vivacità. In loro si respira la passione genuina per la pallanuoto e i suoi valori. Ecco, l’aspetto di collaborazione con altre società italiane è uno dei più gratificanti di questa Champions itinerante: il nostro sport può crescere solamente se unisce le forze e ci fa enorme piacere compiere un passo del nostro percorso stagionale insieme al sodalizio veronese che sta dimostrando di avere la voglia e le idee per dare alla pallanuoto una dimensione più alta. Sarà un’altra serata da ricordare, una super sfida decisiva nella corsa al primo posto contro una squadra formata da grandi campioni che nel girone di andata ha dimostrato tutta la sua qualità».