La Virtus Verona oggi a Trieste

Fresco: «Dobbiamo cercare di conquistare punti anche contro le prime della classe. Finora non ci siamo riusciti, ci proveremo oggi a Trieste».

Gigi Luigi Fresco virtus verona a cesena

Trasferta a Trieste oggi alle 15 per la Virtus Verona che al Nereo Rocco incrocerà le armi dell’alabarda giuliana.

Partita anticipata così dal presidente allenatore Luigi Fresco: «Non viviamo un buon momento. Se sono preoccupato? Lo sono e lo sarò fino a quando non avremo conquistato i punti necessari per tagliare il traguardo della salvezza. Il nostro destino passa dalla serie di scontri diretti che disputeremo in casa? Sì, ma dobbiamo cercare di conquistare punti anche contro le prime della classe. Finora non ci siamo riusciti, ci proveremo oggi a Trieste consapevoli che sarà una partita molto difficile».

A proposito della Triestina, Fresco dice: «Hanno fatto un mercato roboante, sicuramente risveglierà l’entusiasmo di una piazza importante. Erano già forti prima, adesso sono di primissima fascia».

Invece sulla Virtus Verona partita alla volta del capoluogo giuliano: «Abbiamo tante defezioni, ultimamente ci si è messa anche la febbre a crearci grattacapi. Sammarco è rimasto a casa e non sarà della partita. In difesa non avremo Rossi, Curto e Pellacani oltre a Casarotto e Di Paola. Abbiamo recuperato Marcandella, partono con noi gli ultimi arrivati Puntoriere e Daffara. La formazione che andrà in campo? 4-3-1-2, gli interpreti li dirò oggi nella riunione tecnica».

A proposito dei due ultimi arrivati Francesco Puntoriere e Manuel Daffara, Fresco dice: «Avevamo bisogno di giocatori con le loro caratteristiche, ci daranno una grossa mano».