Il Verona in missione per il gol, la Virtus per non smettere di sognare

L’Hellas apre le danze del fine settimana questa sera contro il Sassuolo, il Chievo domani a Cosenza vuole lanciare un ulteriore messaggio al campionato. Una Virtus senza limiti mette nel mirino il Sudtirol.

Foto Liborio

Apre la nona giornata del campionato di Serie A l’Hellas Verona di mister Ivan Juric, che alle 20.45 tra le mura amiche del Bentegodi si misura con il Sassuolo di capitan Domenico Berardi. Il Verona, reduce dalla sconfitta del San Paolo contro il Napoli, cerca importanti risposte da questo anticipo di campionato, soprattutto in chiave gol: l’ambiente gialloblù spera soprattutto di ritrovare concretezza sul fronte offensivo, reparto ancora all’asciutto di realizzazioni in questa edizione del torneo. 

Esame di maturità invece domani per il ChievoVerona del tecnico Marcolini. Le ultime due vittorie consecutive hanno restituito smalto allo spogliatoio scaligero, aumentandone la credibilità in chiave play-off. La promozione diretta al momento dista solo due lunghezze, quindi il collettivo scaligero è stimolato a conquistare il bottino pieno dalla trasferta di Cosenza per continuare a scalare gerarchie: guai però a sottovalutare gli avversari, invischiati in zone calde della classifica e per questo determinati a non cedere terreno. 

Per la Virtus Verona di Gigi Fresco è giunto il momento di osare. La compagine virtussina sta scrivendo in queste settimane le pagine più illustri del proprio libro di storia: le sei vittorie nelle ultime sette gare hanno infatti restituito quota alle ambizioni dei rossoblù, ora sesti e in piena zona play-off. Sognare nel calcio non costa nulla, per questo Danti e compagni domenica contro il Sudtirol vogliono proseguire un volo fino a poco tempo fa assolutamente impronosticabile. 

Si gioca tutta in anticipo domani la decima giornata del girone C di Serie D. Il Vigasio di mister Orecchia caccia il massimo bottino in casa contro il Montebelluna, stesso proposito anima l’Ambrosiana, ferita dall’errore arbitrale subito contro il Cartigliano e impegnata al «Montindon» dinnanzi alla corazzata Adriese. L’Este è il prossimo avversario per il Villafranca di capitan Maccarone, il fanalino di coda San Luigi quello del Legnago Salus. Il sorprendente Caldiero infine va in scena a Rovigo contro il Delta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.