Il derby di B è gialloblu, Verona da applausi al Bentegodi

Il Chievo si impone di carattere a Venezia, ancora buio per la Virtus di Gigi Fresco. Grande cuore Hellas contro il Milan di Giampaolo.

Alla terza giornata finalmente arriva la prima gioia stagionale per il Chievo di mister Michele Marcolini, che sbanca il «Penzo» di Venezia grazie alle reti di Djordjevic e Giaccherini. Il derby dunque si tinge meritatamente di gialloblù, anche se a pesare sull’economia dell’incontro è stata indubbiamente l’espulsione comminata ad Aramu al 4’ del primo tempo per fallo a palla lontana su Esposito. La compagine clivense si porta così a quattro punti in classifica, iniziando così la rincorsa alle zone nobili del raggruppamento, a capo delle quali si erge con merito la Virtus Entella, vittoriosa sabato contro il Frosinone.

Altra domenica grigia per la Virus Verona che a Salò cede il passo ad una Feralpi tutt’altro che irresistibile. La compagine rossoblù paga nuovamente dazio a due disattenzioni difensive: di Scarsella e Maiorino le reti che indirizzano il match, prima del gol su rigore della bandiera di Magrassi. Al contrario di quanto recita il tabellino di gara, è stata la Virtus a tessere il maggior numero di trame offensive, non riuscendo però a scardinare il muro difensivo eretto da De Lucia e compagni. I ragazzi di Gigi Fresco restano così relegati all’ultimo posto in classifica, posizione che proveranno ad abbandonare già domenica prossima nel big match interno con la Triestina.

Foto Liborio

I fari del Bentegodi ieri sera hanno illuminato probabilmente il miglior Verona della stagione. Nel posticipo l’undici di Juric contro il «Diavolo» ha venduto cara la pelle, giocando per sessanta minuti in 10 uomini a causa di rosso discutibile decretato dall’arbitro Manganiello nei confronti di Stepinski. Un Hellas che nonostante l’inferiorità numerica ha tenuto ampiamente testa al Milan, capitolando in seguito ad un penalty trasformato da Piatek. Gialloblù che devono dunque ripartire da questa abnegazione per preparare la trasferta proibitiva di sabato allo «Stadium» contro la Juventus.

Una squadra 🇸🇪 e una tifoseria 😍💛💙 Una cosa sola anche ieri sera: per spirito, per cuore, per DNA gialloblù. Da oggi si riparte. Pronti a tornare a combattere. 💪 Insieme 🤝. #wediehard #sudiamocelA

Geplaatst door Hellas Verona FC op Maandag 16 september 2019

Weekend di cadute e resurrezioni nel girone C di Serie D. Ad alzare le mani al cielo sono Legnago, Vigasio e Villafranca, queste ultime due vittoriose per 2-0 rispettivamente contro Caldiero e Chions. Quarta giornata indigesta per l’Ambrosiana di mister Tommaso Chiecchi, sconfitta in trasferta da un volitivo Cjarlins.

Si chiude al Palasport di Villafranca infine l’avventura della Tezenis in Supercoppa. Contro Udine il quintetto scaligero perde di un solo punto (86 a 87), rispondendo colpo su colpo alla «big» del campionato di A2. Nonostante la sconfitta si prospetta un’annata tutta da vivere per il basket veronese.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.