I Mastini gialloblu iniziano a ringhiare

La storica realtà di football americano veronese inizia a muoversi in vista del nuovo campionato di A2. Franco Bernardi, team coordinatore della Nazionale, sarà la nuova guida tecnica.

Fervono i preparativi per una stagione da non sbagliare. I Mastini, nonostante i diversi mesi che li separano dall’inizio del campionato, sono già al lavoro per allestire una squadra all’altezza delle proprie ambizioni.

In questo senso la prima pietra è stata poggiata dalla dirigenza scaligera: il nuovo head coach dei «Cagnacci gialloblù» sarà Franco Bernardi, special team coordinator della Nazionale Italiana ed ex trainer dei Castelfranco Cavaliers. Michele De Martin dunque passerà nuovamente dietro la scrivania, coordinando insieme al fratello Simone e a tutto il quadro dirigenziale i movimenti della macchina veronese.

Abbiamo chiesto proprio a «Mike» le sue prime impressioni in avvicinamento al torneo di A2 che sarà: «Siamo contenti di aver portato a Verona coach Bernardi – spiega – il suo è un nome che avevamo in testa da tempo e alla fine siamo riusciti a convincerlo a sposare la nostra causa. Nel coaching staff rimarranno sempre Costanzo e Ventura, rispettivamente a curare il reparto difensivo e quello offensivo. I movimenti di mercato? È ancora prematuro parlare di nuovi innesti, ma vi posso assicurare che stiamo vagliando dei profili importanti per la categoria. Le vere novità in vista del campionato ci saranno post Natale, quando comincerà veramente la preseason».

Un girone di A2 che verosimilmente contemplerà di nuovo il tanto atteso derby di Verona. «Probabilmente ci sarà il confronto coi Redskins – prosegue De Martin – anche se non è possibile averne la certezza, in quanto ci sono ancora delle squadre a rischio iscrizione in A1 e questo potrebbe chiaramente condizionare la composizione dei raggruppamenti anche in Seconda Divisione. Staremo a vedere».