Hellas inarrestabile, Chievo avanti con pazienza

Un Verona sempre più in palla mette in riga anche il Brescia, un buon Chievo impatta a La Spezia. Punto senza reti per la Virtus contro il Piacenza.

hellas verona vittoria Brescia
Foto dalla pagina Facebook "Hellas Verona FC"

L’Hellas di Juric continua a vincere e a convincere, centrando contro il Brescia il secondo successo consecutivo dopo quello nel turno infrasettimanale a Parma. Di Salcedo e Pessina i sigilli che han permesso al collettivo scaligero di avere la meglio sull’undici bresciano, rientrato in partita grazie ad un siluro da fuori area a cinque minuti dalla fine di Balotelli. Il Verona sale così a quota quindici punti, distanziando di ben otto lunghezze il terzultimo posto in graduatoria, occupato al momento proprio dal sodalizio bresciano.

È finita con un risultato ad occhiali invece l’anticipo di Serie B disputato venerdì sera tra Spezia e ChievoVerona. Allo Stadio «Picco» si sono susseguite poche emozioni, con la formazione clivense più in palla nella prima frazione e coi locali, invece, più propositivi e pericolosi nella seconda frazione. Al termine dei novanta minuti di gioco è arrivato un punto comunque positivo per i ragazzi di Michele Marcolini, terzi in classifica e distanti una sola lunghezza dal Perugia secondo.

Uno 0-0 colmo di rimpianti è maturato anche per la Virtus di Gigi Fresco, che ieri pomeriggio tra le mura amiche del «Gavagnin» ha impattato contro un buon Piacenza. Veronesi e piacentini si sono spartiti così la posta in palio, restando appaiati al sesto posto in classifica: domenica prossima in quel di Fermo la truppa virtussina vuole riprendere la propria marcia verso il tetto del raggruppamento.

È stato un weekend complicato infine per tutte le nostre rappresentative in Serie D. Se al «Montindon» di Sant’Ambrogio Ambrosiana e Legnago non si sono fatte male, non han conquistato punti Caldiero e Vigasio, uscite sconfitte dai confronti con San Luigi e Feltre. Pari con rammarico per il Villafranca, fermato sull’1-1 dal Tamai.