Hellas di scena alla «Scala del Calcio», Chievo atteso da un esame di maturità

Il Verona domani alle 18 lancia il guanto di sfida all'Inter di Conte, un Chievo imbattuto da dieci giornate gioca a Frosinone per il bottino grosso. Virtus a Fermo per riprendere la marcia.

hellas verona

Il weekend calcistico prende il «là» subito con un match infuocato. Nell’anticipo delle 18 della diciottesima giornata, l’Hellas di Juric cerca il colpo grosso nella tanta dell’Inter seconda in graduatoria. Il collettivo nerazzurro, reduce dall’incredibile rimonta subita in Champions dal Dortmund, ha un solo obiettivo nel mirino per mettere pressione alla Juve capolista, di scena nel posticipo contro il Milan. L’undici scaligero sogna invece l’impresa per dare continuità ad un momento aureo della stagione: il tecnico croato dovrà però sopperire a due assenze pesanti come quelle di Kumbulla e Veloso.

Domenica sera scenderà in campo invece il Chievo di mister Marcolini, che allo Stadio «Stirpe» intende rosicchiare punti al gruppetto di testa. Il sodalizio clivense gioca per i tre punti in casa di un Frosinone ancora alla ricerca di un «guizzo» in classifica. La formazione ciociara non perde da cinque giornate e in questo dodicesimo turno punta a scolpire definitivamente la propria identità.

Una «sliding door» di staglia davanti al cammino della Virtus Verona. Archiviati centottanta minuti carichi di rimpianti, la truppa di Fresco in quel di Fermo può ricominciare a cavalcare in classifica. Al momento i virtussini sono settimi in graduatoria, in piena corsa play-off, gli avversari marchigiani, invece, fino a qui hanno posto in essere un andamento altalenante, tanto da conservare solo tre lunghezze di vantaggio dall’Imolese fanalino di coda.

In Serie D infine sarà la domenica delle grandi sfide. Un Vigasio in grande crisi fa visita all’Adriese, terza, mentre il Caldiero del Presidente Filippo Berti ospita la corazzata Chioggia di bomber Marangon. Il Legnago al «Sandrini» si misura col Belluno, mentre il «Comunale» di Villafranca sarà teatro del derby tra i bluamaranto di coach Arioli e l’Ambrosiana di capitan Biasi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.